ULTIM’ORA – Nuovo DPCM, spariscono le zone verdi. Viceministro Sileri: “Piemonte area rossa”

Fonti di Governo rivelano a Rainews che "tutta l'Italia è in emergenza", aggiungendo che le zone verdi saranno in realtà "gialle". Non è l'unica novità: restano consentite anche le crociere

Novità dell’ultim’ora circa il nuovo DPCM firmato dal premier Giuseppe Conte nella scorsa notte. A differenza di quanto dichiarato ieri dalle stesse fonti di Governo, l’Italia sarà sì divisa in tre fasce, ma varieranno le loro tonalità cromatiche: rimarranno quelle rosse e arancioni, mentre quella verde sarà sostituita da una di colore giallo, poiché il Coronavirus rappresenta un’emergenza in tutta Italia.

Ad affermarlo sono state alcune fonti di Governo a “Rainews”, che spiega inoltre come in giornata dovrebbe arrivare l’ordinanza del Ministero della Salute che individua le tre fasce di regioni a seconda del rischio sanitario e della capacità di risposta del sistema.

Pochi dubbi, tuttavia, per quanto concerne il Piemonte: Pierpaolo Sileri, viceministro della Salute, è intervenuto sulle frequenze di Radio Capital, confermando lo scenario 4 per la nostra regione. Lombardia, Piemonte e Calabria zone rosse? Non è verosimile che regioni con questi dati possano cambiare la loro situazione in pochi giorni e retrocedere a numeri diversi. È chiaro che sono le regioni che soffrono di più. Zone rosse o arancioni sono definizioni comunque modulabili nel corso delle prossime settimane”.

Sorpresa, poi, nel testo finale del DPCM: rispetto alla bozza, non sarà vietato di operare alle navi da crociera battenti bandiera italiana. “I servizi di crociera da parte delle navi passeggeri di bandiera italiana possono essere svolti solo nel rispetto delle specifiche linee guida di cui all’allegato 17 del presente decreto”.