Tre alluvioni in 26 anni: Nucetto affida a un pool di ingegneri uno studio sul fiume Tanaro

Iniziativa finanziata dalla Fondazione CRC mediante il bando Emergenza Alluvione 2020, promosso da LVIA e sostenuto anche dal Gruppo Intesa Sanpaolo

Tre alluvioni in 26 anni sono calamità onestamente molto difficili da dimenticare e, soprattutto, da accettare: considerata la loro frequenza, l’amministrazione comunale di Nucetto ha deciso di dare mandato a un pool di ingegneri di redigere uno studio idraulico e idrologico sul fiume Tanaro nel tratto che attraversa il concentrico.

Come spiega il sindaco, Enzo Dho, esso è finanziato dalla Fondazione CRC mediante il bando Emergenza Alluvione 2020, promosso da LVIA e sostenuto anche dal Gruppo Intesa Sanpaolo.

In particolare, lo studio prevede tre fasi:

– un’analisi dell’assetto idrogeologico del fiume Tanaro con lo scopo di ridurne/mitigarne il rischio e la salvaguardia delle abitazioni e dell’incolumità delle persone che vivono lungo via Roma;

– una valutazione del quadro degli interventi strutturali da effettuare sulla sponda sinistra del fiume Tanaro con limitazioni d’uso del suolo nelle aree a rischio idraulico;

valutazione sull’impatto che le strutture esistenti hanno in queste situazioni alluvionali.