Santa Croce di Cuneo: nuovo primario di Cardiologia

Il nuovo primario è Roberta Rossini, dirigente medico della struttura

Più informazioni su

Cuneo. Roberta Rossini, 48 anni, è il nuovo direttore della struttura complessa Cardiologia dell’azienda ospedaliera S. Croce e Carle di Cuneo.

Dopo aver conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Pisa con votazione 110/110 e lode, si è specializzata in Cardiologia presso la stessa Università, dove ha inoltre conseguito un dottorato di ricerca in “Fisiopatologia e Clinica dell’apparato cardiovascolare e respiratorio.” Segue un Master di secondo livello Clinical Competence in Terapia Intensiva Cardiologica presso l’Università di Firenze. Tutti titoli conseguiti con il massimo dei voti e la lode.

Dopo aver lavorato per circa un anno presso il reparto di Cardiologia-Emodinamica del Policlinico San Marco di Zingonia (BG) in cardiologia interventistica, ha prestato servizio in modo continuativo dal 2004 al 2017 presso la Cardiologia dell’Azienda socio-sanitaria territoriale Papa Giovanni XXIII Bergamo, ex Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti di Bergamo, ricevendo anche un incarico professionale di alta specializzazione.

Dal 1 settembre 2017 ad ora presta servizio presso la struttura complessa di Cardiologia nell’ambito del dipartimento Emergenze ed Aree Critiche dell’azienda ospedaliera S. Croce e Carle di Cuneo. Negli ultimi due anni si è dedicata a svolgere attività clinica presso l’Unità Coronarica e il laboratorio di Emodinamica.

Ha svolto un’intensa attività di ricerca clinica e sperimentale nel campo della medicina cardiovascolare con 260 pubblicazioni e ha partecipato a 358 congressi internazionali e italiani, in 245 dei quali come relatrice.

Partecipa attivamente all’attività societaria delle principali società scientifiche cardiologiche. E’ Fellow della Società Europea di Cardiologia (FESC); è stata segretario del Direttivo Regionale ANMCO (Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri) Lombardia. Dal 2017 al 2018 è stata co-presidente dell’area Emergenza Urgenza dell’ANMCO, dal 2019 ad oggi è presidente dell’area Emergenza Urgenza dell’ANMCO e referente italiano per la società europea di cardiologia del gruppo di Acute Cardiovascular Care (ACCA).

Più informazioni su