Saluzzo, la biblioteca cambia nome: cittadini chiamati a votare sul web

Sarà la popolazione a decretare la nuova denominazione della struttura cittadina, attraverso una votazione online che si articolerà in due diverse fasi

Grazie ai lavori di riqualificazione dell’ex caserma “Musso” di piazza Montebello, nei cui locali si è recentemente trasferita la biblioteca civica, la città di Saluzzo ha recentemente ricevuto il premio nazionale “Comuni sostenibili”, indetto dal GSE.

L’amministrazione è ora in cerca di una denominazione inedita per la struttura, che faccia riferimento a una personalità: “Abbiamo pensato di chiedere ai concittadini – dichiara l’assessore Andrea Momberto – di suggerire personaggi significativi che si siano distinti, ad esempio, per meriti letterari, artisti e sociali e a cui vorrebbero fosse dedicata la nuova biblioteca. Viste le restrizioni in atto e le difficoltà di spostarsi, mettiamo a disposizione un questionario online, dove chiunque può farci sapere la sua preferenza”.

“Per l’iniziativa – aggiungono dal municipio – sono state coinvolte anche le scuole della città e le varie associazioni culturali e giovanili attive sul territorio, in modo che la partecipazione sia la più ampia possibile”.

Il percorso per l’intitolazione è stato condiviso fra l’amministrazione civica del sindaco Mauro Calderoni e il Consiglio di biblioteca, di cui Davide Debernardi è il presidente: “Al nostro interno – afferma quest’ultimo –, da tempo stavamo ipotizzando un cambio di nome della biblioteca, visto che è stata trasferita in una nuova sede ed è completamente rinnovata. Questa è un’ottima occasione per evidenziare le nuove potenzialità dei servizi che saranno offerti perché, oltre al tradizionale prestito di libri, l’istituzione diventerà anche un vero e proprio polo aggregativo e motore della cultura cittadina a tutto tondo. Tra i suggerimenti che arriveranno dai saluzzesi, dunque, potrebbero esserci personalità rilevanti non solo nell’ambito della letteratura, ma anche in altri campi della cultura in senso più ampio”.

Sarà possibile votare dal 23 novembre al 13 dicembre cliccando QUI. Chi non avesse la possibilità di accedere alla pagina web, potrà comunque comunicare i propri suggerimenti al numero 345/7872997.

Chiusa questa prima fase, tra le proposte più significative un’apposita commissione con esponenti di Giunta e Consiglio di biblioteca ne individuerà un numero ristretto, che sarà messo nuovamente in votazione in una seconda finestra temporale, per un secondo e definitivo turno.

“La grande partecipazione che sono sicura ci sarà per questa iniziativa dell’intitolazione della nuova biblioteca – asserisce l’assessore Attilia Gullino –, a partire dalle scuole, dalla rete delle associazioni e da tutti i cittadini, sarà un’ennesima prova della vivacità culturale e sociale della nostra comunità”.