Riaperta da venerdì 13 novembre la strada provinciale 164 verso Pamparato

Intervento della Provincia con l’istituzione del limite di velocità. Restano ancora chiuse tre strade provinciali distrutte dall’alluvione di inizio ottobre.

Pamparato . Con l’apertura al transito della strada provinciale 164 Fondovalle Casotto (dal km 0 al km 10+600 del ponte Mazzupello) e della diramazione verso Pamparato (dal km 0 al km 0+639) a partire dalle ore 8 di venerdì 13 novembre 2020, la Provincia revoca l’ordinanza di chiusura del 3 ottobre scorso e fa un nuovo importante passo avanti nel cammino di ripristino della viabilità provinciale gravemente danneggiata dalla recente alluvione. Lungo l’intera tratta è stato istituito il limite di velocità del 30 km orari che in alcuni punti, nei pressi di una frana e dove sono in corso ancora fenomeni di erosione delle scarpate stradali, si riduce ai 10 km orari.

Nella zona sono stati eseguiti lavori di somma urgenza per mettere in sicurezza la viabilità locale che coinvolge i comuni di Pamparato, Torre Mondovì e Monasterolo Casotto. Ad oltre un mese dall’alluvione restano, quindi, ancora chiuse le strade provinciali 301 tronco Entracque-San Giacomo dove la carreggiata è stata spazzata per quasi due chilometri, la provinciale 239 tra Sant’Anna di Valdieri e Terme di Valdieri dove dovranno essere ricostruiti interi tratti e la provinciale 154 tronco Ponte di Nava-Viozene.