Piemonte, scende a quota 1,11 l’indice Rt di contagio

Lo rivela il report di monitoraggio settimanale dell'Istituto Superiore di Sanità in collaborazione con il Ministero della Salute

Il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, nelle scorse ore aveva anticipato la considerevole diminuzione dell’indice Rt di contagio, sottolineando come questo non fosse troppo distante da quota 1.

Un dato confermato in data odierna dal report di monitoraggio settimanale dell’Istituto Superiore di Sanità in collaborazione con il Ministero della Salute, che rivela che, in Piemonte, l’indice Rt è pari a 1,11 (a inizio mese era arrivato a 2,16), mentre quello nazionale è pari a 1,18.

“L’epidemia in Italia si mantiene a livelli critici – si legge nella nota, ripresa dall’agenzia ANSA –, sia perché l’incidenza di nuove diagnosi resta molto elevata e ancora in aumento, sia per gravità con un significativo impatto sui servizi assistenziali. Si osserva una riduzione nella trasmissibilità rispetto alla settimana precedente, suggerendo un iniziale effetto delle misure di mitigazione introdotte a livello nazionale e regionale dal 14 ottobre 2020. Tuttavia, poiché la trasmissibilità in gran parte del territorio è ancora con un Rt maggiore a 1 e comporta un aumento dei nuovi casi, questo andamento non deve portare a un rilassamento delle misure o a un abbassamento dell’attenzione nei comportamenti”.