Piemonte in zona rossa, Cirio: “Altre regioni dovevano finirci, poi magicamente…”

Il presidente regionale, intervenuto su Rai Uno nel pomeriggio odierno, è tornato sull'argomento oggetto di discussione con il Governo

“Non ho mai contestato il fatto che il Piemonte fosse in zona rossa. La considerazione che abbiamo effettuato, semmai, è che i sacrifici vanno fatti a fronte di un quadro nazionale omogeneo”.

Con queste parole Alberto Cirio, presidente della Regione, è intervenuto nel pomeriggio odierno nel corso della trasmissione di Rai Uno “Oggi è un altro giorno”, alla quale ha inteso partecipare come ospite in collegamento video per chiarire la reazione del Piemonte alle decisioni ministeriali.

“Altre regioni, in realtà, avrebbero dovuto essere inserite in zona rossa, visti i parametri di gravità emersi durante una riunione della Conferenza delle Regioni. Poi, magicamente, sono diventate gialle. Così, però, sembra che il Coronavirus ci sia solo da noi”, ha concluso Cirio.