Nuovo DPCM di Natale: deroghe per shopping e ristoranti, spostamenti in bilico. Niente sci, scuole a gennaio

Orari estesi per evitare gli assembramenti nelle attività commerciali e di ristorazione. Italia ancora divisa in tre fasce

Più informazioni su

Proseguono a Palazzo Chigi le elucubrazioni relative alle norme da inserire nel nuovo DPCM di Natale, che dovrà contenere le misure a cui tutt’Italia dovrà attenersi in vista delle prossime festività.

Stando a quanto si apprende (e come riporta anche l’ANSA), si dovrebbe andare verso l’estensione degli orari di apertura dei negozi per consentire uno shopping scaglionato e delle attività di ristorazione, mentre dovrebbe essere vietato lo spostamento tra regioni per raggiungere i propri cari (ancora possibili alcune deroghe su questa tematica).

Poi, saranno introdotti i divieti sulle feste e sui veglioni in piazza e sui cenoni casalinghi (massimo 6-8 persone, conviventi o unite da uno strettissimo legame di parentela), mentre resteranno chiusi gli impianti sciistici durante le vacanze natalizie.

L’Italia rimarrà divisa in tre fasce di colorazione (rossa, arancione e gialla), mentre il ritorno a scuola dovrebbe avvenire soltanto il 7 gennaio (data richiesta all’unanimità dai presidenti di Regione).

Più informazioni su