Nuovi azionisti per la startup cuneese Satispay

Inoltre l’azienda ha registrato un netto incremento delle iscrizioni e dell’utilizzo della app nei mesi della pandemia

Satispay, principale startup di pagamenti digitali in Italia, nata sette anni fa a Cuneo da Alberto Dalmasso, Dario Brignone e Samuele Pinta vede investire nuovi azionisti. Entrano nell’azionariato Square, Tencent, Tim, Fintech statunitense, Jack Dorsey e Tencent.

Investimenti che incrementano la valutazione dell’azienda a 248 milioni di euro. In questo momento come ha spiegato l’amministratore delegato Dalmasso “Satispay non produce ancora utili ma è concentrata sull’acquisizione di una base clienti”.

Con l’investimento da parte di Square, Tencent e Lgt Lightstone “debuttano” sul mercato italiano tre nuove realtà.

Nata come borsellino virtuale per pagare via smartphone grazie ai fondi raccolti nell’ultimo round di finanziamento, Satispay punta a crescere sia a livello nazionale, sia all’estero.

Ad oggi in Italia, la app dell’azienda conta oggi più di 1,3 milioni di utenti e oltre 130mila esercenti. In campo europeo, Satispay ha già fatto il suo ingresso in Lussemburgo e in Germania. Prossimo obiettivo è la Francia.

L’azienda ha registrato un netto incremento delle iscrizioni e dell’utilizzo della app nei mesi della pandemia. Da gennaio a ottobre 2020, Satispay ha registrato 21,5 milioni di pagamenti, per un valore complessivo di 400 milioni di euro: il 78% in più rispetto allo stesso periodo del 2019.