Nerina alla finale di “Tu si que vales”: “Sono venuta per mandare un messaggio di gioia”

Si è esibita al pianoforte accompagnata dal maestro Ivan Chiarlo ed insieme hanno eseguito a quattro mani la “Danza ungherese” di Johannes Brahm

Savigliano. La semplicità di Nerina ancora una volta ha conquistato tutti.

Ieri sera l’81enne saviglianese è stata tra i finalisti di “Tu si que vales”.

Si è esibita al pianoforte accompagnata dal maestro Ivan Chiarlo ed insieme hanno eseguito a quattro mani la “Danza ungherese” di Johannes Brahms.

Al termine dell’esibizione Nerina ha raccontato alla giuria formata da Maria De Filippi, Sabrina Ferilli, Gerry Scotti e Rudy Zerbi dell’affetto e complimenti ricevuti dopo la sua partecipazione al programma. Ha ringraziato il personale della Casa di Riposo saviglianese “Chianoc” di cui è ospite che in questo periodo ha smistato telefonate e posta arrivata per lei. Ha raccontato che un musicista di Vicenza le ha mandato un vero pianoforte” che prima aveva a disposizione solo una pianola. “Ho il cuore gonfio di gioia, ho lanciato un filo d’erba e mi è cresciuta una foresta piena di fiori profumati”.

Nerina non ha vinto, ma questo non era tra i suoi obiettivi, ha sottolineato “Sono venuta per mandare un messaggio di gioia”.

E possiamo affermare che la sua missione sia stata compiuta, brava Nerina!