La regista monregalese Alice Filippi sogna l’Oscar con “Sul più bello”

Il film è inserito nel novero dei lungometraggi italiani in lizza per rappresentare il nostro Paese

Alice Filippi sogna in grande. Mantenendo i piedi per terra, com’è abituata fare sin da quando portava il caffè a Carlo Verdone tra una ripresa e l’altra. Ma questa volta, un piccolo volo pindarico le sia consentito; d’altro canto, non capita tutti i giorni di vedere associato il proprio nome al premio Oscar.

La regista monregalese, che ha esordito con il film “Sul più bello” in 400 sale italiane a ottobre, è fra gli italiani in lizza per rappresentare il nostro Paese alla rassegna cinematografica più prestigiosa dell’intero orbe terracqueo.

Lo racconta lei stessa, con un filo d’emozione: “Ogni anno l’Italia, così come tutte le nazioni, propone un suo film per gli Oscar. Il mio è nella lista dei candidati. Il 24 novembre ne sarà scelto uno, poi sarà l’Academy a selezionarne cinque fra tutti i Paesi del mondo, che entreranno nella sezione ‘miglior film straniero'”.

Insomma, il percorso è ancora lungo e lastricato di difficoltà, ma, intanto, esserci è motivo di profondo orgoglio. “Fai della tua vita un sogno, e di un sogno, una realtà”, conclude Alice Filippi, citando Antoine de Saint-Exupéry, il papà del racconto “Il piccolo principe”: è quello che le auguriamo noi tutti. Sinceramente.