La Bosca San Bernardo Cuneo si aggiudica al tie-break il match con Brescia

Una partita che si annunciava ostica e che non ha disatteso le aspettative. La compagine lombarda si è comportata alla perfezione dominando soprattutto nel terzo set. Grande la reazione delle Gatte che dedicano la vittoria all’infortunata Degradi.

Più informazioni su

Era una partita delicatissima quella di questa sera tra la Bosca San Bernardo Cuneo e la Banca Valsabbina Millenium Brescia, per il recupero dell’ottava giornata di Superlega. Le lombarde, ultime in classifica a meno tre dalle cuneesi, cercavano i tre punti per respirare, le Gatte per ritornare alla vittoria dopo tre sconfitte consecutive e tracciare un solco dalle inseguitrici. Ne è venuta fuori una partita spettacolare, con emozioni a ripetizione da ambo le parti fino alla fine, che si è conclusa con il punteggio di 3 a 2 per le padroni di casa (25-20; 24-26; 20-25; 25-18; 16-14). Due punti importantissimi e sudatissimi, che permettono alle Gatte di coach Pistola di rendere omaggio ad Alice Degradi, sfortunata compagna che salterà la restante parte della stagione. Alice Degradi che si è presentata, con tanto di maglia rossa numero 2, di fronte alle telecamere di Rai Sport+, che ha trasmesso il match, prima del fischio d’inizio, per sostenere le atlete cuneesi. Un grande gesto per una grande atleta, che si farà certamente rimpiangere da qui in poi.

Primo Set

Il match da subito si annuncia complicato come da pronostico, con Brescia molto aggressiva soprattutto in fase offensiva. In modo particolare sono l’olandese Jasper e la Nicoletti a mettere maggiormente in difficoltà la difesa cuneese. Un primo set, comunque, discreto da parte delle Gatte, che si scatenano nell’ultimissima parte (dal ventesimo punto in avanti) non lasciando alle Leonesse nemmeno il tempo di reagire. Punteggio finale: 25-20. Tabellino: Ungureanu 4; Zakchaiou, Candi, Bici 3; Signorile, Strantzali, Turco 1.

Secondo Set

Dopo un buon inizio soprattutto in fase di ricezione da parte delle Gatte, sembra calare la concentrazione nella parte centrale del set, che vede una Brescia estremamente cinica prendere il sopravvento sulle ragazze di coach Pistola. Jasper e Nicoletti, ancora una volta, si comportano egregiamente, mettendo sempre in difficoltà, specialmente nelle parallele, la retroguardia cuneese. Punteggio finale: 24-26. Tabellino: Strantzali, Bici 5; Zakchaiou 3; Ungureanu 2; Signorile, Candi 1.

Terzo Set

Il set di gran lunga peggiore per la Bosca. Le Gatte non sono mai in partita con le bresciane che scappano addirittura sul +5 (11-6), vantaggio massimo di una squadra sull’altra in tutta la sfida. La Jasper continua a giganteggiare, soprattutto per via di un muro cuneese efficace soltanto una volta con Zakchaiou. Punteggio finale: 18-25. Tabellino: Zakchaiou 5; Strantzali 4; Bici, Giovannini 2.

Quarto Set

Inizio di quarto frammento poco promettente per la Bosca, sempre poco grintosa e in balìa delle avversarie. La musica cambia con l’ingresso in campo di Ungureanu per la Strantzali. La giovane rumena dà la scossa alle sue compagne che cominciano ad alzare i ritmi. La vittoria del set ha il volto di Katerina Zakchaiou, vera mattatrice degli attacchi avversari con quattro monster block e della stessa Ungureanu, autrice dei due ace che chiudono il set sul 25-18, mandando la sfida al tie-break. Tabellino: Zakchaiou 7; Ungureanu 5; Candi 4; Bici 2; Giovannini, Strantzali 1.

Quinto Set

Chiusura di sfida “ad elastico”, con una squadra a scappare (di solito Cuneo) e l’altra a ricucire. Un set dalle forti emozioni, senza una squadra veramente superiore all’altra. Alla fine l’hanno deciso le giocate dei singoli, e, per fortuna della Bosca, è salita in cattedra Erblira Bici, che con 5 punti all’attivo dà una grande mano alle compagne per concludere il set sul 16-14 e portare a casa due punti d’oro. Tabellino: Bici 5; Candi 3; Ungureanu, Zakchaiou 2; Giovannini 1.

 

Più informazioni su