Il comune di Brossasco sostiene gli studenti in didattica a distanza

"In un periodo così difficile per l’Italia abbiamo voluto pensare a una categoria di giovani per i quali per ora poco si è fatto a livello nazionale" ha riferito il sindaco Amorisco in un videomessaggio

Più informazioni su

Brossasco. Il Comune sosterrà tutti gli studenti residenti che ora sono in didattica a distanza a seguito del nuovo DPCM. A parlare è il sindaco che ha annunciato ieri, sabato 14 novembre, in videomessaggio l’iniziativa.

“In un periodo così difficile per l’Italia abbiamo voluto pensare a una categoria di giovani per i quali per ora poco si è fatto a livello nazionale. Abbiamo deciso di erogare un contributo di euro 70 per ogni studente in didattica a distanza. Sappiamo quanto sia difficile per un un giovane di quell’età continuare a studiare in totale isolamento, mancano le occasioni di confronto con i compagni, mancano le occasioni di socializzazione, che sono fondamentali a quell’età. Non possiamo intervenire sulle misure del DPCM, ma come Comune possiamo e dobbiamo avere un occhio di riguardo per questi studenti. Questo contributo potrà in parte contribuire all’acquisto di un tablet o a sostenere le spese della linea internet. Siamo stati i primi a pensare una iniziativa rivolta a questi studenti e spero che possa venire replicata in altre realtà”.

Più informazioni su