“I vigili del fuoco sono imprescindibili, non lasceranno Mondovì!”: la promessa del sindaco, Paolo Adriano

Dopo l'appello di CONAPO delle scorse ore, il primo cittadino monregalese ha voluto rassicurare tutti: "Il Comune si farà carico di una parte del canone di locazione della futura sede provvisoria, mentre procede l'iter per la nuova caserma"

Più informazioni su

I vigili del fuoco rappresentano un servizio imprescindibile per Mondovì e per l’intero Monregalese e non lasceranno la città. Il Comune, come sempre, fa la propria parte: da un lato, nei mesi scorsi, aveva già palesato la volontà di sostenere direttamente le spese per la messa a norma dell’attuale sede. Oggi, ha già dato la disponibilità a sostenere quota parte del canone di locazione della futura sede provvisoria. Proprio in questo senso, il Comando provinciale è in attesa che l’Agenzia del Demanio emetta il parere di congruità in merito al canone di locazione proposto dal privato”.

A parlare è il sindaco del capoluogo monregalese, Paolo Adriano, che rassicura tutti sulla delicata questione emersa nella giornata di ieri, sabato 28 novembre, con i vigili del fuoco della città sfrattati dall’attuale caserma di via San Bernardo entro il prossimo 12 febbraio.

Il primo cittadino aggiunge: “Medesima determinazione, infine, per la realizzazione della nuova caserma – frutto dell’impegno congiunto delle amministrazioni che si sono succedute e dell’onorevole Enrico Costa -, che sarà proprietà demaniale e per la quale, quindi, non dovrà più essere versato alcun canone di locazione. Nell’ordine il Comune ha individuato il terreno su cui sorgerà, lo ha acquistato (per oltre 110mila euro) e lo ha donato all’Agenzia del Demanio. Come rappresentato nel corso dell’ultimo Consiglio comunale, nei prossimi giorni il notaio incaricato rogiterà l’atto di donazione e, da quel momento, esso sarà nella disponibilità dell’Agenzia stessa. Nel contempo, il terreno è già stato visitato dal Provveditore alle Opere Pubbliche, l’ente che si occuperà della progettazione, per la quale il Ministero dell’Interno ha già stanziato 150mila euro”.

Infine, “il lavoro con il Comando provinciale è proficuo e il confronto con CONAPO aiuterà a velocizzare i tempi: non ci sono differenze, infatti, perché tutti abbiamo lo stesso obiettivo, quello di dare ai nostri vigili una sede adeguata e di garantire a tutti i cittadini la loro presenza sul territorio.

Più informazioni su