“I sanitari inventano la positività dei pazienti a proprio beneficio”: parole choc di un utente Facebook contro l’ospedale di Verduno

Una frase delirante, che pesa come un macigno nel difficile contesto quotidiano che stiamo affrontando

“I sanitari inventano la positività dei pazienti a proprio beneficio”: questa è la frase delirante pronunciata da un utente Facebook all’interno di un video filmato all’esterno dell’ospedale di Verduno, dove l’uomo si è recato per un problema di salute che ha colpito la madre.

Parole fortemente denigratorie, che pesano come un macigno inserite in un contesto storico difficile come quello che stiamo vivendo, nel quale i nervi sono quotidianamente a fior di pelle ed è inenarrabile la stanchezza fisica e mentale che ammorba medici, infermieri, oss e tutti i lavoratori del settore sanitario, chiamati a turni prolungati e con pochissime possibilità di riposo.

A proposito dell’accaduto, l’Asl Cn2 ha diramato una nota stampa nella quale si dice che “il personale in servizio sul territorio e presso l’ospedale di Verduno (al cui interno sono ricoverati 186 pazienti Covid, di cui 13 in terapia intensiva, ndr) è quotidianamente sottoposto a uno sforzo al limite delle possibilità, anche perché gli operatori stessi, in numero molto maggiore rispetto alla prima ondata, sono soggetti al rischio di contagio. Dunque, come evidente, la componente sanitaria, che agisce con abnegazione e sacrificio, non trae alcun giovamento dalla situazione, come, invece, viene erroneamente dichiarato all’interno dei contenuti che stanno girando in questi giorni sui social media”.