Giovanni Bertolotti è morto: Villanova Mondovì piange il suo impresario

L'uomo si è spento all'età di 86 anni. Il ricordo del sindaco, Michelangelo Turco: "Era una persona correttissima, rispettosa dei ruoli e delle istituzioni. Un uomo esemplare"

Villanova Mondovì vive ore di profondo cordoglio a causa della morte di Giovanni Bertolotti, fondatore della storica omonima impresa di costruzioni e produzione di calcestruzzo che fece grande l’artigianato edile fin dagli anni Settanta e contribuì allo sviluppo urbanistico della città.

L’uomo si è spento all’età di 86 anni presso l’ospedale “Regina Montis Regalis” di Mondovì.

Il sindaco, Michelangelo Turco, lo ricorda così: “Ho conosciuto Giovanni nel 1972, quando lavoravo presso l’ufficio tecnico comunale. Era una persona correttissima, rispettosa dei ruoli e delle istituzioni. Un uomo esemplare”.

“Bertolotti – gli ha fatto eco il vicesindaco, Michele Pianetta è stato un grande imprenditore, molto legato al nostro territorio, che ha dato opportunità di crescita e di benessere a tanti villanovesi. Come amministrazione gli esprimiamo la nostra riconoscenza e rivolgiamo sentite condoglianze alla sua famiglia”.

La sua opera simbolo è senza dubbio “casa Bertolotti”, l’edificio che ospita la farmacia “Vittoria”, sulla cui facciata è ancora ben visibile la targa recante la dicitura di cui sopra.

Bertolotti lascia la moglie e i suoi due figli Marco e Simona. Non è ancora nota la data dei funerali.