Due punti preziosi e tabù Busto sfatato: la Bosca S.Bernardo Cuneo è tornata

Prova coriacea delle gatte, che si aggiudicano con grande caparbietà un match maratona durato 149 minuti

Ad oltre un mese dall’ultimo match casalingo la Bosca S.Bernardo Cuneo piega al tie-break l’Unet e-work Busto Arsizio al termine di una maratona lunga 149 minuti. Prova coriacea delle gatte, che hanno sopperito con grinta e voglia di vincere a una condizione fisica ancora fisiologicamente lacunosa. Un’iniezione di fiducia importante per affrontare con il piglio giusto le cinque sfide che attendono le biancorosse da qui al 2 dicembre a partire dal match infrasettimanale di mercoledì 18, quando al Pala UBI Banca arriverà la Zanetti Bergamo per il recupero della sesta giornata di andata (ore 18.30, diretta LVF TV).

Al termine della contesa è coach Pistola, rientrato in panchina dopo le assenze di Conegliano e Novara, a commentare il match: «Sono molto soddisfatto. La forma fisica non è evidentemente quella di inizio campionato, con tanta stanchezza e poca lucidità in alcune situazioni. Siamo comunque riusciti a portare a casa due punti contro una squadra molto buona soffrendo, come ci si poteva aspettare, ma anche con tanti spunti positivi. Una vittoria che dà morale e una spinta in più e che rappresenta una tappa importante per il nostro recupero di condizione»    
PRIMO SET La Bosca S.Bernardo Cuneo parte con Bici opposta a Signorile, Zakchaiou e Candi al centro, Degradi e Ungureanu schiacciatrici e Zannoni libero; in panchina rientra coach Pistola. Il tecnico cuneese della Unet e-work Busto Arsizio Marco Fenoglio replica con la diagonale Poulter-Mingardi, Gennari e Gray in banda, Olivotto e Stevanovic al centro, Leonardi libero. Le gatte partono forte con Degradi e Zakchaiou incisive al servizio e Bici a segno due volte: 5-2. Un monster block di Candi e un diagonale profondo di Ungureanu valgono il 7-2, poi a interrompere l’efficace turno in battuta di Bici arriva la fast di Stevanovic. La Bosca S.Bernardo Cuneo è sempre avanti ma non riesce a scappare (12-9); Gennari e Mingardi fanno male in attacco. Candi e Ungureanu sono i terminali offensivi cuneesi più continui in questa prima fase del match (3 e 4 punti). Il diagonale out di Degradi porta le ospiti sul meno due (15-13); la schiacciatrice pavese si fa subito perdonare con un bell’attacco. Zakchaiou di prepotenza chiude un’azione combattuta che vale il 17-13: time out per coach Fenoglio, il primo della gara. Capitan Gennari a segno due volte consecutive, poi un’infrazione delle bustocche e un errore dalla linea dei nove metri di Degradi significano 18-16. Dentro Giovannini per Degradi. Le ospiti impattano grazie al pregevole diagonale di Gennari, autentica trascinatrice delle sue. Sul 18-18 coach Pistola interrompe il gioco. Ci pensa ancora una superlativa Ungureanu a riportare avanti le biancorosse con una striscia in attacco di tre punti: 21-18. Sul 22-19 fuori Bici per Turco. Dentro Escamilla per Stevanovic tra le fila ospiti. Dopo il muro di Poulter (22-21) è nuovamente time out per la panchina di casa. Punto a punto in questo finale di set (23-23). Degradi, rientrata per Giovannini, piazza il colpo che consegna alle gatte il primo set ball. L’attacco out di Mingardi vale il 25-23Bosca S.Bernardo Cuneo avanti 1-0. Tabellino: Ungureanu 7, Candi 5, Gennari 5, Gray 4.

SECONDO SET Padrone di casa poco precise in avvio di parziale e l’Unet e-work Busto Arsizio prende coraggio: 1-4. Il muro di Poulter porta le farfalle sul 2-6 ed è time out per coach Pistola. Candi in attacco e Zakchaiou a muro permettono alle gatte di accorciare (4-6). Sul 6-9 per le ospiti dentro Strantzali per Ungureanu, in difficoltà dopo un primo set strepitoso. Subito a segno la schiacciatrice greca, poi Bici: 8-9. Ancora l’opposto cuneese a segno per il 9-11. L’Unet e-work Busto Arsizio allunga nuovamente grazie a Gray (9-13), poi ci pensa Candi a interrompere il turno al servizio di Gennari. Sul 10-15 siglato da Gray arriva il secondo time out per la panchina di casa. Non cambia l’inerzia del set, con le bustocche che allungano ancora con Olivotto (11-18). Coach Pistola inserisce Turco per far rifiatare capitan Signorile. Sul 13-19 dentro Cucco per Gray tra le fila ospiti. La Bosca S.Bernardo Cuneo sbaglia troppo e non riesce ad imbastire un tentativo di rimonta (15-23). Dentro Fava per Candi. Fiammata d’orgoglio delle gatte con la pipe di Degradi e il muro di Fava, ma il diagonale di Gray, grande protagonista del set, consegna alle farfalle la prima palla set. Il pallonetto di Mingardi pone il sigillo su un secondo parziale senza storia: 18-25 a favore dell’Unet e-work Busto Arsizio  e 1-1 al Pala UBI Banca. Tabellino: Bici, Degradi, Zakchaiou 3, Mingardi 5, Stevanovic e Gray 4.

TERZO SET Avvio di set con uno scambio lunghissimo chiuso da un muro di Candi (1-1). Degradi perfora il muro ospite, Mingardi non è da meno con una parallela spettacolare: 2-2. Punto a punto (4-4), poi Gray e un’incomprensione nel campo delle biancorosse decretano il primo break del set. Un bel diagonale di Ungureanu e un ace di Zakchaiou ristabiliscono la parità. Mingardi è una spina nel fianco per il muro cuneese (7-8), Degradi è il principale riferimento offensivo di Signorile (10-10). Il muro di Zakchaiou porta la Bosca S.Bernardo Cuneo avanti per la prima volta nel set (12-11). Doppia Ungureanu per l’allungo delle gatte che induce coach Fenoglio a fermare il gioco (14-12). Non bastano le difese miracolose di Degradi e Signorile per impedire a Mingardi di siglare il punto del 15-14. Ancora Mingardi per il 17-17 e time out per la panchina cuneese. Sul 19-18 firmato Degradi dentro Turco per Signorile. Zakchaiou dice no a Mingardi a muro: 20-18. L’attacco in parallela di Gray vale la parità. Sul muro di Bici che decreta l’allungo cuneese (22-20) time out per l’Unet e-work Busto Arsizio. Stevanovic spara out la fast, ma Mingardi tiene le sue in scia. Dentro Giovannini per Degradi e Herrera Blanco per Poulter. Dopo il time out richiesto da coach Pistola sul 23-22 il primo tempo di Zakchaiou porta la Bosca S.Bernardo Cuneo a un punto dal set, ma un attacco non irresistibile di Gray vale il 24-24. Candi si fa valere a rete, poi Ungureanu di rabbia per il 26-24: le gatte si portano avanti 2-1 nel conto dei set. Tabellino: Zakchaiou 6, Degradi 5, Candi, 4, Mingardi e Gray 9.

QUARTO SET Partono meglio le farfalle, che volano sull’1-4, poi doppia Degradi con un diagonale spettacolare e un monster block: 3-4. Il muro di Candi vale il 6-6. Ungureanu a segno con una difesa per il 7-8. Sul 7-9 dentro Bonelli per Poulter. L’Unet e-work Busto Arsizio allunga con due muri di Stevanovic (9-12). Degradi sfonda il muro ospite e chiude un’azione ricca di capovolgimenti di fronte, poi ancora Stevanovic a segno con un monster block e un ace che portano le bustocche sul 10-14. Dentro Giovannini per Degradi; subito a tabellino la schiacciatrice bolognese. Due attacchi di Zakchaiou e Candi avviano la rimonta cuneese, che prosegue con l’ace della centrale cipriota e il muro di Bici: 15-15. Le ospiti si riportano subito avanti e sul 15-17 coach Pistola ferma il gioco. Ungureanu e una meravigliosa Candi impattano immediatamente. Sul 18-18 dentro Escamilla per Olivotto. Sul 19-19 rientra Degradi per Giovannini. Gennari piega le mani del muro cuneese per il 19-21 ed è ancora time out per la panchina di casa. Stevanovic ferma Zakchaiou a muro, poi Degradi va a segno con un mani out: 21-23 e dentro Turco per Signorile al servizio. Zannoni difende due volte, Degradi insiste e trova il colpo del 22-23. Sull’errore in battuta di Turco che regala all’Unet e-work Busto Arsizio il primo set ball coach Pistola ferma il gioco. Coach Fenoglio risponde con un time out sul 23-24 firmato Bici. Ace di Degradi, punto di Gray: ancora una palla set per le farfalle. Bici di potenza, ma Mingardi trova l’angolino (25-26). Un’incomprensione tra le biancorosse consegna il parziale alle ospiti (25-27): sarà ancora tie-break al Pala UBI Banca dopo quello vittorioso del derby con Chieri. Tabellino: Degradi e Candi 6, Stevanovic 7, Gennari e Gray 4.

QUINTO SET Un muro di Degradi e un attacco out in parallela di Stevanovic portano subito avanti le padrone di casa, ma le farfalle restano incollate (3-2). Mingardi piega le mani del muro di Degradi, Zakchaiou risponde con un primo tempo e un monster block: 5-3. Bici e Degradi permettono alla Bosca S.Bernardo Cuneo di allungare ancora (7-4). Zakchaiou di potenza manda le gatte al cambio di campo sul più tre. Un attacco di Gennari e un ace di Mingardi portano le bustocche sull’8-7, poi ci pensa Bici a far respirare le sue. Un’infrazione delle ospiti fa volare le gatte sul 10-7 e coach Fenoglio interrompe il gioco. Zannoni difende, Bici è spietata in attacco. Errore al servizio di Escamilla subentrata a Gennari, mani out di Degradi ed è 13-8. La fast di Candi vale il primo match ball e sul 14-9 è time out per la panchina ospite. Il primo tempo di Zakchaiou pone fine alle ostilità dopo quasi due ore e mezza gioco: 15-10 a favore della Bosca S.Bernardo Cuneo, che conquista due punti preziosissimi e il terzo successo casalingo consecutivo. Tabellino: Zakchaiou 4, Bici e Degradi 3, Gray 4, Mingardi 2.

BOSCA S.BERNARDO CUNEO – UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO 3-2 (25-23 / 18-25 / 26-24 / 25-27 / 15-10)
Bosca S.Bernardo Cuneo: Bici 18, Degradi 20, Candi 18, Stranztali 1, Fava 1, Zannoni (L), Zakchaiou 17, Ungureanu 13, Turco, Giovannini, Signorile. N.e. Gay, Battistino, Stijepic. All. Pistola
Unet e-work Busto Arsizio: Poulter 3, Olivotto 5, Gennari 11, Gray 25, Mingardi 22, Stevanovic 12, Cucco, Escamilla, Herrera Blanco, Bonelli, Leonardi (L), N.e. Bulovic. All. Fenoglio
NOTE
Durata set: 33’, 23’, 30’, 34’, 15’. Durata totale: 2h e 29’.
Arbitri: Goitre e Bassan
MVP: Sonia Candi
Bosca S.Bernardo Cuneo: muri 14, ace 4, errori in battuta 16, 38% in attacco, 64% (31%) in ricezione
Unet e-work Busto Arsizio: muri 10, ace 5, errori in battuta 7, 34% in attacco, 65% (39%) in ricezione
Impianto: Pala UBI Banca, Cuneo

LE PAROLE DELLA CENTRALE DELL’UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO ROSSELLA OLIVOTTO
«Sapevamo di affrontare un avversario molto valido, seppure reduce da un periodo difficile come noi. Cuneo è stata più decisa nei momenti chiave; c’è un po’ di rammarico perché nei punto a punto nei finali di set non abbiamo avuto quel pizzico di coraggio in più che hanno avuto loro. Dispiace, perché avremmo potuto portare a casa altri punti, ma ora dobbiamo resettare subito e concentrarci su mercoledì».

CLASSIFICA
Imoco Volley Conegliano 33 (11-0); Igor Gorgonzola Novara 19 (7-2); Saugella Monza 19 (7-3); Savino Del Bene Scandicci 18 (6-3); Reale Mutua Fenera Chieri 15 (5-2); Delta Despar Trentino 13 (4-3); Il Bisonte Firenze 11 (4-6); Bosca S.Bernardo Cuneo 10 (4-3); Vbc èpiù Casalmaggiore 9 (3-7); Unet E-Work Busto Arsizio 8 (2-5); Zanetti Bergamo 7 (2-8); Banca Valsabbina Millenium Brescia 7 (1-9); Bartoccini Fortinfissi Perugia 5 (2-7).
* tra parentesi le partite vinte-perse