Don Luigi Ciotti ha presentato “L’amore non basta” a Scrittorincittà foto

"Purtroppo oggi c'è anche un amore imbrigliato nelle logiche dell'io" commenta il fondatore di Libera. L'appuntamento è reperibile su internet.

Cuneo. Sebbene la spazialità sia venuta meno dal periodo che siamo costretti a vivere, l’idea di Scrittorincittà, il noto festival che raccoglie autori ed artisti di fama mondiale, è quella di perseverare con un tema originale e quanto mai vicino a tutti: PROSSIMO

Uno degli autori intervistati nella giornata di ieri, 12 novembre, è stato Don Luigi Ciotti, il fondatore di Libera e del gruppo Abele.
A moderare l’incontro è stata Stefania Chiavero.

Don Luigi Ciotti a Scrittorincittà

Il nuovo libro di Ciotti, “L’amore non basta” spazia tra diversi temi: dalla politica alla fede passando per la Costituzione e il Vangelo: “Oggi c’è un amore imbrigliato nella logica del’io – commenta Ciotti – non basta riconoscerlo, occorre farlo proprio”.

Anche sul tema delle migrazioni è stato chiaro durante l’incontro:

“Dobbiamo smetterla di commuoverci quando sentiamo le storie di migranti: l’olocausto dei nostri mari non ha bisogno della nostra commozione”

L’incontro integrale è possibile vederlo sulla pagina Facebook di “Scrittorincittà” a  questo link 

Nella giornata di oggi, venerdì 13 novembre, ci saranno numerosi incontri con ospiti importanti come  Alessandro Barbero, Pietro Grasso, Maurizio Molinari, Guido Saraceni,Giuliano Pisapia e molti altri

Il programma completo è possibile reperirlo qui