Da Primo Levi, Nuto Revelli e Mario Rigoni Stern all’Agenda 2030: il liceo classico di Mondovì protagonista di “Passaggio di Testimone”

L'iniziativa, promossa dal Miur, è dedicata alle classi seconde e terze e sarà svolta in collaborazione con Alessandro Ingaria e Simona Chiapparo dell'associazione "Geronimo Carbonò" e con Gabriele Gallo e Valentina Sandrone dell'associazione "Gli Spigolatori"

Un’iniziativa formativa inedita sta per coinvolgere l’indirizzo classico del liceo “Vasco Beccaria Govone” di Mondovì, protagonista del nuovo progetto “Passaggio di Testimone”, promosso dal Miur nell’ambito del “Piano Nazionale per la partecipazione alla vita scolastica e la promozione dell’educazione alla cittadinanza attiva”.

Il percorso (in collaborazione con Alessandro Ingaria e Simona Chiapparo dell’associazione “Geronimo Carbonò” e con Gabriele Gallo e Valentina Sandrone dell’associazione “Gli Spigolatori”) è rivolto alle classi seconde e terze del liceo classico e prevede la realizzazione di laboratori letterari e atelier cinematografici che, partendo dall’analisi comparata delle vicende biografiche e letterarie di Primo Levi, Nuto Revelli e Mario Rigoni Stern, condurranno gli studenti a riscoprire l’identità costituzionale dell’Italia, per arrivare all’Agenda 2030, con specifico riferimento ai temi della partecipazione civile giovanile e dell’educazione alla cittadinanza globale.

“Dialogare con i giovani sui temi della memoria storica e dell’Agenda 2030 – spiegano dalla scuola – è un modo per sostenere e potenziare il progresso etico e civile del nostro prossimo futuro, anche in tempi difficili come quelli che stiamo ora vivendo, perché ricordare è un importante strumento di resistenza”.

Tuttavia, “a causa del persistere delle restrizioni sanitarie, le attività del progetto seguiranno le medesime modalità in remoto della didattica a distanza, grazie ai coordinatori scolastici del progetto, il professor Stefano Casarino, presidente della delegazione di Cuneo dell’A.I.C.C. e dell’ANPI di Mondovì, oltre che responsabile dell’indirizzo classico del liceo, e le professoresse Giuditta Aimo e Manuela Calvi, docenti di Lingua e Letteratura Italiana nelle due classi coinvolte”.

Il progetto, svolto in collaborazione con il CFP Cebano Monregalese e Forumsad, membro del Consiglio Nazionale Cooperazione allo Sviluppo del Ministero Affari Esteri e Cooperazione Internazionale, prevede di realizzare un primo evento pubblico online, in occasione della prossima Giornata della Memoria 2021, il cui valore formativo potrà essere confermato dal successivo rilascio di attestato di partecipazione, prassi che sarà mantenuta anche per gli altri eventi.