Quantcast

Cuneo Granda Volley mette in mostra le sue promesse

Nel match contro Conegliano, prima in classifica e campione del mondo in carica, sono scese in campo con la prima squadra quattro giovanissime dell’Academy: Melissa Andeng, Beatrice Battistino, Carola Giuliano, Alessandra Montabone e Noemi Moschettini.

La Bosca San Bernardo Cuneo è tornata in campo domenica scorsa dopo essersi fermata lo scorso 10 ottobre a causa del coronavirus, che ha colpito diverse atlete e tutto lo staff tecnico. L’ha fatto in uno dei templi della pallavolo italiana, quel Palaverde di Treviso che negli anni Novanta aveva visto impazzare i colori orogranata della Sisley Treviso (maschile) e che oggi è il palazzetto di casa per le atlete gialloblu dell’Imoco Volley Conegliano, campionesse del mondo in carica, a punteggio pieno nella Superlega 2020-21. È stata una giornata storica per la società di Via Bassignano non tanto per il risultato (3 a 0 per le venete), ma perché, date le numerose assenze tra le giocatrici titolari, sono scese in campo cinque giovanissime “gattine”, prese in prestito dalla Granda Volley Academy, che hanno così potuto esordire nella massima serie contro la squadra più forte in assoluto. I loro nomi, che promettono grandi soddisfazioni, sono: Melissa Andeng, Beatrice Battistino, Carola Giuliano, Alessandra Montabone e Noemi Moschettini. Le ragazze hanno raccolto con prontezza ed entusiasmo la chiamata ufficiale e sono passate in pochi giorni dagli allenamenti nell’ex Media 4 al Palaverde. Un’emozione fortissima per loro, che rafforza ancora di più il significato del motto della Granda Volley, #wearefamily.

«È stata una giornata da favola – dichiara Luca Di Giacomo, presidente della Granda Volley Academy –, il giusto premio per il grande impegno e la grande dedizione che le ‘nostre’ giovani atlete dimostrano ogni giorno da tanti anni. Quattro di loro sono state protagoniste anche nelle attività estive della nostra società, sempre pronte a ‘dare una mano’, proprio come in questo caso. La Serie A1 è figlia di una passione che ha radici profonde, alimentate da programmazione pluriennale, disegnata da dirigenti ed attuata da allenatori dediti alla causa. Alessandra, Beatrice, Carola, Melissa e Noemi ricorderanno a lungo questa esperienza, proprio come i loro genitori: un ringraziamento rivolto a tutte le famiglie che continuano a credere nel nostro progetto».

L’attività della Granda Volley Academy, in base all’articolo 1 del nuovo DPCM emanato il 24 ottobre e nel rispetto della successiva nota FIPAV del 26 ottobre, prosegue in quanto riguardante i Campionati di interesse Nazionale (Serie A, B, C e di categoria Under 13, 15, 17 e 19). Tale attività, comprendente ad oggi gli allenamenti, sarà consentita, ovviamente, nel totale rispetto dei protocolli federali fin qui emanati. La partenza del campionato nazionale di serie B2 è confermata per il 21 di novembre, ma allo stesso tempo si stanno già vagliando formule di gioco alternative e modifiche ai calendari che possano garantire la regolarità dei campionati a seconda dell’evoluzione della pandemia. In tal senso, il Consiglio Regionale e la Consulta dei Presidenti Territoriali del Piemonte si sono espressi in favore di un rinvio di tutti i campionati regionali ad inizio 2021.

«Stiamo vivendo una stagione del tutto straordinaria – conclude Di Giacomo –, ma vogliamo e dobbiamo resistere. Siamo un’associazione ‘no profit’ che ha come obiettivo la fornitura di servizi alle famiglie, opportunità di svago e socializzazione ai giovani in un contesto sportivo ed agonistico di alto livello. Ancor di più in un quadro generale che riduce i contatti ‘in presenza’. Abbiamo studiato ed attuato un rigido protocollo per la sicurezza collettiva, sostenendo notevoli costi di sanificazione delle strutture senza gravare sulle famiglie. Vogliamo concedere alle giovani leve della nostra Città l’opportunità continuare di sognare: quanto accaduto ieri a Conegliano insegna che i sogni, grazie al sacrificio, possono diventare realtà».