Conte: “Gli impianti sciistici non apriranno. A Natale e Capodanno misure uguali in tutta Europa”

Il presidente del Consiglio ha riferito di aver raggiunto telefonicamente nelle scorse ore Ursula Von Der Leyen, leader della Commissione europea, con la quale vi è stato "un ottimo scambio di vedute"

Il premier Giuseppe Conte ha parlato nelle scorse ore di un “coordinamento europeo” in merito alle misure restrittive da adottare a Natale e Capodanno, più precisamente nell’intero periodo delle vacanze natalizie.

Il presidente del Consiglio italiano ha riferito di aver raggiunto telefonicamente nelle scorse ore Ursula Von Der Leyen, leader della Commissione europea, con la quale vi è stato “un ottimo scambio di vedute” su questa tematica.

Cosa potrebbe prevedere quest’accordo continentale? Sicuramente una stretta sugli spostamenti fra il 24 dicembre e il 6 gennaio, con feste e veglioni in piazza assolutamente vietati e cenoni a numero chiuso, con un massimo di 6-8 persone.

Circa la questione impianti sciistici, il premier Conte ha ribadito il suo no, specificando anche che una decisione in senso contrario da parte delle altre nazioni europee finirebbe per rappresentare un danno immane all’economia.