Quantcast

Cavallermaggiore: 42 casi attivi di Coronavirus e una classe delle medie in quarantena

Tre contagi sono stati rilevati presso la scuola secondaria di primo grado

Il sindaco di Cavallermaggiore, Davide Sannazzaro, ha annunciato negli scorsi minuti sulla pagina Facebook istituzionale del Comune che i casi di positività in città sono attualmente 42, di cui 3 ospedalizzati.

“Siamo, però, al corrente di alcune persone che sono in attesa dei risultati del tampone che ne certifichi la guarigione”, ha aggiunto il primo cittadino, che, nel ringraziare “il dottor Giorgianni del SISP di Savigliano per il prezioso lavoro che sta facendo in questi giorni per il nostro territorio”, ha poi spostato l’attenzione sulla messa in quarantena preventiva di una delle classi delle scuole medie.

Unitamente alla dirigente scolastica, Simonetta Bogliotti, il primo cittadino ha comunicato che “in seguito all’insorgenza di un caso di positività al Covid-19 tra gli alunni della scuola secondaria di primo grado di Cavallermaggiore, nella serata di ieri il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica dell’ASL CN2 ha dato indicazione di far restare prudenzialmente a casa l’intera classe per la giornata di oggi, 3 novembre 2020. Sarà possibile così per il SISP effettuare alcuni approfondimenti e poi dare alla scuola indicazioni più precise. I genitori della classe sono stati informati dalla scuola. I docenti hanno organizzato la didattica a distanza secondo il piano di didattica digitale integrata approvato dal collegio docenti e saranno date presto indicazioni in merito”.

Tali misure sono state assunte per una maggior tutela della salute dei bambini, poiché la scuola e il personale scolastico hanno rispettato, nel loro operato, tutte le disposizioni di prevenzione da mettere in atto.

Le altre classi, tuttavia, frequenteranno regolarmente, anche senella serata di domenica siamo venuti a conoscenza di altri due casi di positività tra gli alunni dello stesso plesso. Considerata l’asintomaticità dei due alunni e il numero di giorni di assenza da scuola precedenti all’effettuazione del tampone, l’ASL ha stabilito che le classi di questi alunni non devono essere messe in quarantena”.