Carrù e le 12 regole auree per lo sport: nasce il protocollo per l’utilizzo degli impianti

Dal Comune precisano che attualmente l'attività sportiva è consentita solo all'aperto per gli sport dove non vi è contatto, mediante allenamenti individuali, mentre all'interno delle palestre di fatto nulla cambia rispetto alle disposizioni vigenti per le zone rosse

La Giunta comunale di Carrù ha deliberato la presa d’atto del protocollo comunale per l’utilizzo degli impianti sportivi, appositamente redatto ai sensi delle disposizioni vigenti atte a garantire il contenimento della diffusione del Coronavirus.

L’adozione di questo protocollo consente in tutta sicurezza la ripresa delle attività sportive che, ai sensi delle vigenti disposizioni, possono tornare a essere praticate. Si precisa, a tal proposito, che attualmente l’attività sportiva è consentita solo all’aperto per gli sport dove non vi è contatto, mediante allenamenti individuali, mentre all’interno delle palestre di fatto nulla cambia rispetto alle disposizioni vigenti per le zone rosse.

Ecco, di seguito, le 12 regole individuate.

1) Ogni società/associazione utilizzatrice degli impianti dovrà predisporre un’adeguata informazione sulle misure di prevenzione da adottare.

2) È consentito l’ingresso unicamente agli atleti, tecnici e dirigenti regolarmente tesserati dell’associazione, per cui è fatto divieto di ingresso agli accompagnatori. Sarà cura dell’allenatore o del responsabile dell’associazione regolamentare l’afflusso in modo da evitare assembramento e aggregazione.

3) È obbligatorio l’utilizzo della mascherina all’arrivo e all’uscita, durante la permanenza nelle aree comuni e in tutti quei momenti in cui non si è impegnati in attività sportiva.

4) Rilevare la temperatura corporea impedendo l’accesso in caso di temperatura superiore ai 37,5 °C.

5) Lavare le mani con soluzione idroalcolica.

6) Redigere e conservare per quattordici giorni l’elenco delle presenze a ogni singolo allenamento.

7) L’utilizzo dello spogliatoio non è consentito, pertanto presentarsi in abbigliamento già adatto all’attività da svolgere (escluse le calzature).

8) È obbligatorio utilizzare in palestra apposite calzature previste esclusivamente a questo scopo.

9) Tutti gli indumenti e oggetti personali dovranno essere riposti dentro la borsa personale.

10) Non condividere borracce, bicchieri e bottiglie e non scambiare con gli altri utenti oggetti quali asciugamani, accappatoi o altro.

11) Al termine del proprio turno, le società/associazioni dovranno provvedere alla pulizia e disinfezione degli attrezzi utilizzati, dell’ambiente e dello spogliatoio, e compilare il registro delle attività di igienizzazione, con attrezzatura e prodotti forniti dal Comune.

12) Ogni disciplina sportiva dovrà attenersi al suo protocollo interno.