Quantcast

Bra: il Comune rimborsa l’addizionale Irpef alle famiglie in difficoltà

Le domande dovranno essere presentate entro venerdì 18 dicembre

Più informazioni su

Anche quest’anno il Comune di Bra rinnova il fondo – istituito nel 2012 – per compensare l’incidenza dell’addizionale comunale Irpef per le famiglie più bisognose. I cittadini dotati dei requisiti necessari potranno presentare domanda relativa all’imposta versata per il 2019 entro la data del 18 dicembre 2020.

Possono richiedere l’accesso al fondo i cittadini italiani e stranieri regolarmente soggiornanti e con residenza anagrafica nel Comune di Bra al momento della presentazione della domanda, che abbiano effettivamente versato l’addizionale comunale all’Irpef nell’anno di riferimento. Requisito essenziale per poter ottenere i contributi l’essere in possesso di un’attestazione Isee in corso di validità inferiore ai 19.000 euro.

Sono esclusi dal contributo i soggetti che possiedono altri immobili oltre all’abitazione principale e relative pertinenze o che posseggano abitazioni principale censite al catasto nelle categorie A/1, A/8 e A/9. Tale esclusione opera anche nel caso in cui gli immobili suddetti (immobili diversi dall’abitazione principale o immobili di pregio) siano posseduti da altri componenti del nucleo familiare del richiedente.

Le domande dovranno essere presentate esclusivamente mediante l’apposito modulo pubblicato sul sito istituzionale www.comune.bra.cn.it, nelle sezioni dedicate ai “Servizi alla persona” e ai “Tributi”, oppure disponibile presso gli uffici comunali dei Servizi alla Persona (piazza Caduti per la Libertà, 18 – cortile di Palazzo Garrone) dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 12,30, solo dietro appuntamento da concordare chiamando lo 0172.438238 o scrivendo a prestazioni.agevolate@comune.bra.cn.it. Le domande dovranno essere inviate mediante posta certificata (PEC) all’indirizzo comunebra@postecert.it oppure consegnata presso l’Ufficio Servizi alla Persona previo appuntamento nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 12,30, lunedì, martedì e giovedì anche dalle 14,30 alle 16,30.

Più informazioni su