“Beinette restituisca imposte a fasce deboli sotto forma di bonus da spendere in paese”

In una lettera aperta il coordinatore locale di Fratelli d'Italia, Mario Franchino, chiede al sindaco Lorenzo Busciglio di seguire l'esempio del Comune di Boves

Beinette. Mario Franchino, coordinatore del locale Circolo di Fratelli d’Italia, ha inviato una lettera aperta al sindaco Lorenzo Busciglio, nella quale propone di seguire il “modello Boves”, ovvero la restituzione di addizionale IRPEF e TARI alle fasce più deboli della popolazione trasformando tali imposte in bonus da spendere nelle attività commerciali del paese.

“E’ di questi ultimi giorni – si legge nella lettera – un’apprezzabile iniziativa intrapresa dal Comune di Boves: restituire una parte di imposte e tasse – in questo caso specifico l’addizionale comunale IRPEF e la TARI – alle fasce più deboli della popolazione residente, cittadini con un ISEE sotto una certa soglia. La copertura di tale intervento è stata assicurata da uno stanziamento previsto con Delibera della Giunta Comunale 

“E’ evidente – si legge ancora – la bontà dell’iniziativa: dare un concreto supporto alle famiglie o ai singoli individui che versano in condizioni di difficoltà economiche e portare linfa alle attività locali”. Un provvedimento che secondo Franchino sarebbe sotenibile poichè “la situazione economico finanziaria del nostro Comune è solida ed in grado di attuare interventi di solidarietà in momenti così difficili”.