Assembramenti a Torino, Cirio furioso: “Inaccettabile, chiederò al prefetto interventi rigorosissimi”

Il presidente del Piemonte non ha tollerato gli atteggiamenti poco responsabili registrati ieri in centro città: "Questa mattina parteciperò al Comitato per l'ordine pubblico e chiederò al prefetto interventi rigorosissimi"

È un Alberto Cirio furioso quello intervenuto questa mattina ai microfoni dell’emittente torinese Radio Veronica One. Il presidente della Regione Piemonte, stizzito, ha sottolineato il comportamento poco prudente fatto registrare dai cittadini torinesi nelle scorse ore, quando il nostro territorio è divenuto zona arancione.

“Quello che ho visto ieri in alcune vie a Torino è qualcosa che mi riporta con la mente in estate e non possiamo permettercelo, è inaccettabile – ha asserito -. Questa mattina parteciperò al Comitato per l’ordine pubblico e chiederò al prefetto interventi rigorosissimi. So che le forze dell’ordine hanno fatto tanto, ma evidentemente non basta. I piemontesi si stanno comportando in modo serio, ma laddove ci sono situazioni che scappano di mano bisogna intervenire subito in maniera netta”.

Ricordiamo che nelle vie del centro cittadino si sono registrate sin dalle prime ore di domenica lunghe code fuori dai negozi, senza che fosse rispettato il metro di distanza interpersonale, con assembramenti veri e propri sotto i portici di via Po, via Roma e non solo.