Agriturismi cuneesi si attrezzano per consegnare a domicilio la loro “cucina contadina”

Una soluzione che consente di portare avanti l’attività, seppur in modo diverso e tra le molte difficoltà del periodo

Gli agriturismi di Coldiretti Campagna Amica si attrezzano, come già avevano fatto a marzo, per portare piatti gustosi e genuini direttamente a casa dei cuneesi.

Un servizio importante – spiega Coldiretti – attivo nel Cuneese, nel Fossanese, nel Saluzzese, nel Monregalese e nel Cebano che, nel pieno rispetto delle norme igienico-sanitarie vigenti, va incontro alle esigenze delle famiglie e soprattutto delle fasce più deboli, dagli anziani alle persone sole: i consumatori chiamano per prenotare i piatti e gli agriturismi li consegnano direttamente a casa. L’elenco aggiornato degli agriturismi Campagna Amica che aderiscono al servizio di consegne a domicilio dei pasti è consultabile sul sito web https://cuneo.coldiretti.it.

Si tratta di una soluzione che consente agli agriturismi di portare avanti l’attività, seppur in modo diverso e tra le molte difficoltà del periodo. Infatti, le misure di restrizione anti Covid in vigore nelle zone rosse – che sospendono tutte le attività di ristorazione anche nella Granda, fatta eccezione per le consegne a domicilio e, fino alle ore 22, per le vendite da asporto – causano ingenti perdite di fatturato agli agriturismi, anche se il Governo ha chiarito che la somministrazione di pasti e bevande è consentita senza limiti di orario ai clienti che alloggiano all’interno della struttura ricettiva.

“Gli effetti della chiusura delle attività di ristorazione – commenta Roberto Moncalvo, Delegato Confederale di Coldiretti Cuneo – si fanno sentire a cascata sull’intera filiera agroalimentare con disdette di ordini per le forniture di molti prodotti agroalimentari di eccellenza, dal vino alla carne, dalla frutta alla verdura, dai salumi ai formaggi di alta qualità. Ma i nostri agriturismi Campagna Amica ripartono con l’iniziativa dei pasti a domicilio, come avevano fatto lo scorso marzo, venendo incontro ai consumatori e continuando a produrre eccellenza”.

“In un contesto di generale difficoltà – sottolinea Fabiano Porcu, Direttore di Coldiretti Cuneo – è importante che gli agriturismi possano beneficiare dell’esonero dal versamento dei contributi previdenziali in agricoltura, protratto alla fine dell’anno, ma anche della possibilità di ottenere il contributo a fondo perduto con l’impegno di superare tutte le difficoltà ammnistrative”.