4 novembre, il sindaco di Mondovì: “Stima e riconoscenza verso le Forze Armate”

Il primo cittadino, Paolo Adriano, ha poi rivolto un pensiero ai neo18enni: "Li invito a leggere la Costituzione italiana e a fermarsi a riflettere, perché in essa si concretizzano i princìpi, gli insegnamenti e le aspirazioni che tutti noi dobbiamo e possiamo perseguire"

È un 4 novembre anomalo quello che (non) si celebra quest’oggi nella maggior parte delle città italiane, complici le restrizioni esistenti in materia di Coronavirus.

Paolo Adriano sindaco di Mondovì

Mondovì, tuttavia, ha inteso condividere questa ricorrenza con la cittadinanza mediante un messaggio video del sindaco, Paolo Adriano, pubblicato sul canale YouTube dell’amministrazione monregalese.

Il primo cittadino ha esternato sentimenti di stima e di riconoscenza nei confronti dei rappresentanti delle Forze Armate, ai quali va “il nostro ‘grazie’ per difendere il Paese e onorare la bandiera Italiana con impegno e sacrificio quotidiani”.

Adriano ha quindi ricordato “il sacrificio dei tanti monregalesi che, chiamati alla leva o, in taluni casi, da volontari, subirono la tragedia del conflitto”, per poi rivolgere un pensiero ai più giovani (oggi il Comune avrebbe dovuto consegnare una copia della Costituzione ai neo18enni, ndr): “Rinnovo loro l’invito a leggere il testo della Costituzione e a fermarsi a riflettere, perché in essa si concretizzano i princìpi, gli insegnamenti e le aspirazioni che tutti noi, da cittadini, dobbiamo e possiamo perseguire”.