Quantcast

Obbligo di mascherina vicino alle scuole da domani: Cirio segue il modello Mondovì

Nuova ordinanza in arrivo: sarà attiva su tutto il territorio piemontese e ricalcherà quella adottata alcuni giorni fa dal sindaco monregalese, Paolo Adriano

L’annuncio è stato dato dallo stesso Alberto Cirio in seguito a un rendez-vous in Prefettura teso a confrontarsi sull’emergenza Coronavirus: da domani, venerdì 2 ottobre, in tutto il Piemonte scatterà l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto nelle aree vicine agli istituti scolastici.

Il testo dettagliato sarà svelato nelle prossime ore, ma non dovrebbe differire più di tanto da quello dell’ordinanza diramata lo scorso 19 settembre dal sindaco di Mondovì, Paolo Adriano, alla quale forse il governatore regionale si è ispirato, potendo vantare un suo uomo di riferimento, Luca Robaldo, all’interno della Giunta monregalese.

Il provvedimento di Adriano, sulla falsa riga di quelli precedentemente assunti dalle città di Novara e Giaveno, impone sino al 15 ottobre l’obbligo di indossare la mascherina a protezione delle vie aeree in prossimità degli istituti scolastici in concomitanza con gli orari di ingresso e di uscita degli studenti, oltre che nelle aree di fermata dei mezzi di trasporto pubblico in occasione del carico e dello scarico degli allievi e lungo i percorsi pedonali utilizzati da questi ultimi per il raggiungimento delle scuole.

La Regione Piemonte ha inteso assumere decisione analoga, così da ridurre il rischio contagio in prossimità delle scuole, dove quotidianamente si registrano assembramenti di genitori e parenti.