Nuovo DPCM, sarà lockdown? Di Maio: “In arrivo misure ancora più restrittive, virus più letale”

Il ministro degli Esteri ha dichiarato: "Sono ore di riflessione europea. Noi dobbiamo cercare di capire se anticipare le mosse per evitare che la curva peggiori"

La pandemia di Coronavirus continua a incutere timore all’Europa intera e l’Italia vive ore di nuove e profonde riflessioni a livello governativo. Conte e il suo Esecutivo, infatti, stanno valutando le misure da introdurre nel nuovo DPCM e le tempistiche con le quali introdurle.

L’ha confermato quest’oggi il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, il quale ha dichiarato: Sicuramente sono ore di riflessione europea, visto che Belgio, Francia e altri Paesi hanno dichiarato un lockdown. Rispetto a questa curva, l’Italia non è nella parte alta dei contagi, ma con questo non dobbiamo stare tranquilli. Dobbiamo cercare di capire se anticipare le mosse per evitare che la curva peggiori”.

Ecco perché il nuovo DPCM “sarà sicuramente più restrittivo” e potrebbe introdurre una sorta di lockdown nel nostro Paese. Dobbiamo essere coscienti del fatto che la seconda ondata del virus è più letale della prima – ha aggiunto Di Maio –. Chiudere le scuole? La Francia ha dichiarato il lockdown lasciandole aperte. Tamponi e trasporti? Si poteva senz’altro fare meglio, ma basta con il tiro al bersaglio ai danni dei ministri”.