Nuovo DPCM, Conte e le misure inedite: ecco le 10 novità introdotte

Il premier ha illustrato il contenuto del provvedimento: scopriamolo insieme

Come preannunciato nella mattinata di oggi da Cuneo24.it, pochi minuti fa si è tenuta la conferenza stampa del premier Giuseppe Conte, tesa all’illustrazione agli italiani del nuovo DPCM.

Sono state introdotte in esso alcune misure restrittive inedite: vediamo quali.

LE DIECI NOVITÀ DEL NUOVO DPCM

1. I sindaci potranno disporre la chiusura al pubblico dopo le 21 di vie e piazze dove si creano assembramenti, consentendo l’accesso soltanto ai negozi o alle abitazioni private.

2. Tutte le attività di somministrazione sono consentite dalle 5 alle 24 se il consumo avviene ai tavoli. In caso contrario, è permessa la somministrazione solo fino alle 18. Le consegne a domicilio, invece, non hanno vincoli d’orario, al contrario dell’asporto, permesso solo fino alle 24.

3. Introdotto il limite massimo di 6 persone al tavolo al ristorante, con i ristoratori che dovranno affiggere all’esterno dei locali la capienza massima del loro locale.

4. Nelle sale gioco, sale scommesse e sale bingo, l’apertura sarà limitata sino alle 21.

5. Le attività scolastiche continueranno in presenza. Per le scuole secondarie di secondo grado, verranno favorite modalità ancora più flessibili di organizzazione dell’attività didattica, con ingresso degli alunni dalle 9 e l’introduzione, laddove possibile, di lezioni pomeridiane. Le università dovranno adottare la didattica in ossequio all’evoluzione del quadro pandemico.

6. Vietato lo sport da contatto a livello amatoriale, non consentite gare e competizioni dilettantistiche. Sì alla pratica dello sport individuale e dell’attività sportiva a livello professionistico.

7. Vietate sagre e fiere locali, mentre non ci sono vincoli per quelle di carattere nazionale e internazionale.

8. Sospese le attività convegnistiche e congressuali, che saranno consentite solo a distanza. Nella pubblica amministrazione, tutte le riunioni si svolgeranno a distanza.

9. Sarà incrementato lo smart working, con un provvedimento del ministro monregalese Fabiana Dadone.

10. Nel corso di questa settimana saranno valutate le attività nelle palestre e nelle piscine: saranno chiuse tra 7 giorni, qualora non vengano rispettate le prescrizioni.