Quantcast

“Libres libres” libri liberi: appuntamenti letterari in Val Maira

Rassegna letteraria in programma nei mesi di ottobre e novembre

Torna anche in autunno la rassegna letteraria LIBRES LIBRES – libri liberi, iniziativa di Espaci Occitan realizzata con il sostegno della Regione Piemonte e dedicata a pubblicazioni su lingua, cultura e territorio occitani.

Si comincia nella sede di Espaci Occitan giovedì 8 ottobre con Acò noste. Appartenenze di Renato Lombardo, edito da La Cevitou – Ecomuseo Terra del Castelmagno. Uno sguardo appassionato alle radici identitarie, fondamento del nostro modo d’essere, sentire, pensare, parlare; richiami di memorie, tradizioni, linguaggio, valori condivisi del nostro piccolo mondo.

Giovedì 22 ottobre appuntamento con Colle dell’Agnello – Una strada appesa al cielo, curato da Gianpiero Boschero, Giampaolo Testa e Lorenzo Francesconi, Fusta editore. Edito per il cinquantesimo anniversario dall’apertura della strada a 2.744 metri di quota, il libro descrive la storia del colle dall’antichità romana fino agli Escartoun, ne delinea l’importanza sportiva e turistica e ripercorre la realizzazione della via attraverso le figure politiche e tecniche coinvolte.

Giovedì 5 novembre sarà la volta di Angela Delgrosso e La storia della Vita, ed. Arte ci pare e Companìa për la difusion ëd la coltura piemontèisa. L’autrice, già astronoma, pubblica un lavoro realizzato trent’anni fa con la Scuola Media Einaudi di Saluzzo, una favola per bambini che descrive evoluzione, sistema solare, ere geologiche e la minaccia per il pianeta rappresentata dall’uomo. La storia, quanto mai attuale, è stata tradotta in varie lingue, tra cui piemontese e occitano, e pubblicata con i disegni di Matilde Perrotta.

Gran finale giovedì 19 novembre al Cinema Teatro Iris, con Paraulas de Hemnas, prima antologia della letteratura femminile occitana, pubblicata da Editions Reclams nell’Alta Garonna e curata per il territorio francese da Paulina Kamakine e per le valli occitane da Rosella Pellerino, Direttore Scientifico di Espaci Occitan. Nel primo di due volumi dedicati alle voci femminili di lingua occitana in Spagna, Francia e Italia sono presenti autrici delle valli Grana, Maira e Varaita; il prossimo, già in lavorazione, coprirà il territorio del Quiè, il Torinese e le restanti zone del Cuneese.

Tutti gli incontri, a ingresso gratuito, si svolgeranno alle ore 17,30 presso Espaci Occitan a Dronero (ex Caserma Beltricco, Via Val Maira 19), nel rispetto delle normative di prevenzione del COVID19, con posti a sedere preassegnati e distanziati, tranne l’appuntamento del 19 novembre che si terrà sempre alle 17.30 al Cinema Teatro Iris. È necessaria la prenotazione ed è obbligatorio l’uso della mascherina.

Per informazioni e prenotazioni Espaci Occitan, Via Val Maira 19, 12025, Dronero, Tel. 0171.904075, segreteria@espaci-occitan.org Fb @museooccitano Tw @espacioccitan.