Garessio, ci siamo: domani inizierà lo smantellamento di ponte Odasso

L'annuncio in un commovente post pubblicato su Facebook dall'assessore comunale Lara Sappa: "Cosa verrà dopo di te, caro vecchio ponte, ancora non è disegnato. Ma cercheremo di partire da quel senso di eleganza e di sobrietà che hai dato a tutto il paese nei tuoi 160 anni di storia"

“Compagno di una vita intera: degli intervalli alla finestra durante le scuole medie, dei primi anni dello studio in piazza Marconi e di questi ultimi a guardarti dall’alto nei giorni di sole, in quelli di pioggia e imbiancato sotto la coltre di neve bianca. Mi mancherà quell’angolo di bellezza un po’ francese, mi mancherà la solidità che trasmettevi. Da domani Garessio sarà un po’ più orfano. Perderà inevitabilmente un po’ di genius loci”.

Una dedica bellissima, quella espressa via Facebook dall’assessore comunale Lara Sappa, in riferimento all’emblema per antonomasia della città valtanarina, quel ponte Odasso di cui domani inizierà lo smantellamento. Negli ultimi 26 anni, infatti, l’infrastruttura ha contribuito, in virtù della sua conformazione, a tre esondazioni del Tanaro, l’ultima risalente a meno di un mese fa.

“Non abbiamo avuto scelta, la furia dei cambiamenti climatici ci ha imposto una sola soluzione che è stata comunque la più saggia per cercare di tutelare le persone e la borgata. Cosa verrà dopo di te, caro vecchio ponte Odasso, ancora non è disegnato. Ma cercheremo di partire da quel senso di eleganza e di sobrietà che hai dato a tutto il paese nei tuoi 160 anni di storia”, ha concluso l’assessore.