DIRETTA VIDEO – Tamponi nelle RSA e nelle residenze per anziani: 885 casi positivi in una settimana

Conferenza stampa del governatore Alberto Cirio e degli assessori Icardi e Caucino

Fra pochi minuti il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, l’assessore alle Politiche Sociali, Chiara Caucino, e l’assessore alla Sanità, Luigi Genesio Icardi, faranno il punto sul piano di screening in Piemonte per le RSA e le residenze per anziani.

Gli aggiornamenti saranno forniti nel corso di una videoconferenza stampa dalla Sala della Trasparenza del Palazzo della Regione.

LA DIRETTA

15.08 – La conferenza stampa, il cui inizio era stato annunciato per le 15, inizierà con alcuni minuti di ritardo.

15.10 – Si attende l’arrivo del presidente Cirio per dare il via alla conferenza.

15.15 – Gli assessori Caucino e Icardi siedono regolarmente al proprio posto. Ancora nessuna traccia di Cirio.

15.17 – Inizia la conferenza stampa.

15.20 – Il presidente Cirio ricorda la pericolosità del virus, soprattutto nei confronti delle persone anziane (ma non solo).

15.23 – Cirio: “Tra la scorsa primavera e la scorsa estate abbiamo svolto un’attività di screening attraverso i tamponi virologici. Abbiamo a giugno fatto oltre 100mila tamponi nelle RSA del Piemonte, poi nel mese di luglio è stato fatto un vero e proprio censimento delle esigenze delle singole strutture, mediante un questionario inviato alle RSA e RA della regione e poi rispedito compilato al Dirmei. A quel punto è stata fatta una graduazione di rischio delle RSA del Piemonte, consegnata nel mese d’agosto a tutte le aziende, a seconda del livello di rischio per ciascuna di esse. Questa verifica ci ha permesso di consegnare a tutte le aziende una comunicazione dettagliata, prevedendo una serie di adempimenti e di cautele”.

15.25  “A settembre – prosegue Cirio – nelle RSA sono stati fatti 5500 tamponi molecolari e a ottobre 82.065. Sono numeri che testimoniano l’attenzione verso queste realtà”.

15.27 – Esistono però sul mercato anche i tamponi rapidi. “Fino alla scorsa settimana lo screening è stato fatto con i tamponi tradizionali, ma oggi ci sono i test antigenici, che danno assoluta rispondenza per quanto concerne il loro esito negativo. Sono stati acquistati dal Governo e saranno in distribuzione prossimamente. Però, il Piemonte non è stato ad aspettare: ad agosto ce li siamo comprati insieme al Veneto in una procedura di gara. Abbiamo acquistato 2,4 milioni di tamponi rapidi e finora ne sono stati consegnati 1 milione, di cui 400mila finanziati dalle aziende sanitarie e 600mila dalla Regione”.

15.30 – Il meccanismo è davvero molto pratico: “Come Regione abbiamo pensato di dotare tutte le RSA e RA di tamponi rapidi ogni quindici giorni da qui a marzo – spiega Cirio –. In tutto sono circa 700mila pezzi, perché sono all’incirca 70mila gli ospiti e il personale. C’è attenzione anche alle comunità protette per disabili, ai minori, ai dipendenti e ai malati psichiatrici: abbiamo acquistato anche per loro i test rapidi”.

15.35 – Da mercoledì scorso a martedì sono stati fatti circa 25mila tamponi virologici fatti in Piemonte nelle RSA e nelle RA. Di questi, circa 13mila sono stati effettuati sul personale e circa 12mila sugli ospiti. I positivi sono stati 885 (364 operatori e 521 ospiti).

15.38 – Attualmente sono stati distribuiti oltre 49mila test rapidi nelle strutture del Piemonte.

15.40 – Il test rapido deve essere eseguito dall’infermiere su personale e ospiti e si autoprocessa.

15.41 – Prende la parola l’assessore alla Sanità, Luigi Genesio Icardi: “Un milione e 800mila transazioni vengono inserite quotidianamente sulla piattaforma Covid, un numero enorme. Abbiamo richiesto al Ministero, peraltro, di ristorare le strutture per quanto concerne i costi sostenuti”.

15.50 – Si assiste ora alla dimostrazione pratica del funzionamento della piattaforma.

16.05 – L’assessore Caucino: “In tutti questi mesi non abbiamo smesso di lavorare e prestare attenzione al mondo delle RSA e delle RA. Stiamo parlando di fragilità e anziani che vanno tutelati ai massimi livelli”.

16.10 – Parlano ora gli esponenti del mondo delle RSA e delle RA. Termina qui la diretta testuale della conferenza stampa, che potrete continuare a seguire attraverso il video in diretta da Torino. Grazie per essere stati con noi e buon proseguimento di giornata da Alessandro Nidi.