Covid a Centallo, il sindaco Chiavassa torna in video: “10 casi ufficiali, ma saranno già 12 o 13”

"Tra i contagiati ci sono insegnanti, ma anche ragazzini di 16-17 anni. Bisogna alzare il livello di guardia!"

Centallo. Avevano sicuramente scosso le coscienze di molti Centallesi (e non solo) i filmati diffusi la scorsa primavera dal sindaco Pino Chiavassa. In piena emergenza sanitaria, il primo cittadino centallese aveva infatti usato toni particolarmente duri per avvertire, e talvolta ammonire, i suoi concittadini che non si attenevano alle poche e semplici regole (utilizzo delle mascherine e distanziamento sociale) utili alla prevenzione del contagio da Covid-19.

pino chiavassa

Oggi il sindaco di Centallo ha diffuso un nuovo video (che potete visionare integralmente nella parte superiore di questa pagina) nel quale annuncia che i Centallesi positivi al Covid-19 sono attualmente dieci, ma che molto probabilmente saranno ufficialmente dodici o tredici già nelle prossime ore. “Non userò più i toni di questa primavera ma bisogna alzare il livello di guardia” dice, tra le altre cose, Chiavassa che aggiunge che tra i contagiati ci sono docenti che svolgono la propria attività fuori dal comune di residenza, ma anche ragazzini di 16-17 anni.

Nel videomessagio Chiavassa illustra anche alcune tra le principali misure contenute nell’ultimo Dpcm. Il primo cittadino centallese annuncia inoltre l’avvio già nelle prossime ore di un’azione di disinfezione del paese attraverso un macchinario recentemente acquistato ed informa che la popolazione verrà aggiornata in tempo reale attraverso i consueti canali (social network e associazione “Radio Centallo”), auspicando che quelle veicolate da ora in poi siano solo notizie buone.