Cirio come Moro, Campanella (PdF Piemonte): “episodio inqualificabile”

"Condanniamo senza se e senza ma la volgare rappresentazione che vede coinvolto il Presidente della Regione, che ricorda una delle pagine più tristi della nostra Repubblica"

Scrive Mario Campanella, coordinatore regionale del Popolo della Famiglia del Piemonte).

“A nome mio personale e di tutto il Popolo della Famiglia del Piemonte esprimo la vicinanza umana e politica al Presidente Alberto Cirio dopo l’inqualificabile manifesto che lo vede coinvolto. Episodi del genere devono vedere uniti tutti coloro che credono nei valori democratici e nel rispetto che meritano tutte le persone, a maggior ragione coloro che rappresentano le pubbliche istituzioni. Il Popolo della Famiglia condanna senza se e senza ma la volgare rappresentazione che vede coinvolto il Presidente della Regione, che ricorda una delle pagine più tristi della nostra Repubblica. Un clima di odio e di terrore che non può e non deve ritornare. Ci auguriamo che tutta la comunità piemontese garantisca a chi oggi la rappresenta grande sostegno e vicinanza”.