Quantcast

“Cholitas” e “Piano to Zanskar” vincono il Concorso Doc del “Nuovi Mondi” Film Festival 2020

Assegnati il premio “Mario Monaco” per il Miglior Film d’Alpinismo e il premio per il Miglior Film

La storia di un gruppo di donne indigene boliviane che scalano la montagna più alta d’America con la gonna e quella dell’accordatore prossimo alla pensione che parte da Londra per consegnare un pianoforte a muro nell’Himalaya indiano. I due film vincitori del Concorso Doc del “Nuovi Mondi” Film Festival 2020, conclusosi domenica scorsa a Valloriate, raccontano di due viaggi incredibili, in piena sintonia con il tema che ha fatto da filo conduttore alla nona edizione del festival di montagna più piccolo del mondo, “In Viaggio”. A vincere il premio per il Miglior Film tra i 35 in concorso selezionati dalla giuria tra 450 titoli prevenuti, è stato “Cholitas”, film del 2019 di Jaime Murciego e Pablo Iraburu girato tra Spagna e Bolivia. Il premio “Mario Monaco” per il Miglior Film d’Alpinismo, invece, è andato a “Piano to Zanskar” di Michal Sulima, film britannico del 2018.

Causa Covid non è stato possibile assegnare il terzo premio per il Miglior Film scelto dal pubblico. Alcuni dei film in concorso saranno presto visionabili gratuitamente su “Amerigo”, la nuovissima piattaforma di cinema free online lanciata dal “Nuovi Mondi” Festival.

“Per noi il cinema è un racconto e anche quest’anno il Concorso Doc ha presentato titoli che raccontano storie da  tutto il mondo – spiega Fabio Gianotti di Kosmoki -. Film pluripremiati, storie piene di energia e cariche di immaginazione , avventure affascinanti, racconti di viaggio, di comunità o grandi storie di alpinismo. ‘Amerigo’, invece, nasce dal progetto ‘Muovere le Montagne’ come servizio culturale che mette a disposizione del pubblico documentari indipendenti del ‘Nuovi Mondi’ Film Festival, ma non solo. È uno spazio per chi ama il cinema di avventura, di montagna, di alpinismo. Basta un clik su www.amerigo.film.it per registrarsi ed entrare in altri mondi”.

Il premio per il Miglior Film è stato assegnato a “Cholitas” per l’insegnamento che ha lasciato sulla montagna. Le donne indigene boliviane affrontano la scalata dell’Aconcagua con la forza di chi porta sulle spalle uno zaino carico dei pregiudizi e limiti imposti dalla società al mondo femminile e la loro impresa trascende la conquista della vetta, diventando simbolo di emancipazione e di libertà, senza mai perdere di vista il senso del divertimento e il religioso rispetto della grande divinità che la montagna rappresenta.

Pur non trattandosi del classico film d’alpinismo a cui il pubblico è abituato, “Piano to Zanskar” ha vinto il premio per il Miglior Film d’Alpinismo perché conserva lo spirito di una vera e propria spedizione che vede le persone coinvolte confrontarsi con i propri limiti fisici e psicologici, mettendo a rischio la propria vita sui sentieri impervi delle montagne Himalayane. Il valore aggiunto è che si tratta di una missione senza precedenti: possiamo dire “la prima ascensione” di un pianoforte nella storia, che è riuscita a portare la magia della sua musica a chi mai aveva potuto ascoltarla prima.

La giuria del Concorso Doc del “Nuovi Mondi” Film Festival 2020 era composta da Carlo Griseri (direttore del Seeyousound festival), Luca Rolandi (direttore della rivista “N”, del Polo del 900), Sante Altizio (presidente dell’Associazione culturale Bookpostino), Barbara Brunetto (assessore del Comune di Valloriate) e Grazia Musella (direzione del “Nuovi Mondi” Festival).