Chiusa Pesio, annullata la Festa del Re Marrone. “Organizzarla sarebbe un azzardo”

Si sarebbe dovuta svolgere domenica 25 ottobre. Il sindaco Baudino e il presidente della Pro Loco Bottasso: "Seppur a malincuore, dunque, diamo appuntamento all’affezionato pubblico al 2021, con la speranza di avere un motivo in più festeggiare"

Chiusa di Pesio. L’amministrazione comunale informa di essersi incontrata più volte nei giorni scorsi con la Pro Loco Turismo in Valle Pesio per organizzare quella che sarebbe dovuta essere la 23ª edizione della Fiera del Re Marrone.

“L’intenzione dietro le quinte – si legge in una nota – era quella di muoversi a piccoli passi, organizzando una castagnata e qualche momento di intrattenimento in linea con la situazione pandemica. Un evento ridotto e rivisto, ma portato comunque avanti, nell’ottica di non mancare l’importante appuntamento volto a valorizzare il Marrone di Chiusa di Pesio, vera e propria eccellenza agroalimentare”.

“Il nuovo Dpcm prevede lo svolgimento di manifestazioni pubbliche soltanto in forma statica. Ci siamo confrontati a lungo, ma siamo arrivati alla conclusione che questa modalità mal si concilia con il format, seppur rivisto, della Festa del Re Marrone” spiegano però il sindaco Baudino e il presidente Bottasso. “E, alla luce della recrudescenza del virus, organizzare un appuntamento in questi giorni sembra quantomeno un azzardo. Più che un atto di coraggio, di scarsa responsabilità. Seppur a malincuore, dunque, diamo appuntamento all’affezionato pubblico al 2021, con la speranza di avere un motivo in più festeggiare”.