Bra: 334 i domiciliati attualmente positivi al Coronavirus

"Chiedo a tutti di limitare gli spostamenti non indispensabili e di rinunciare a momenti di aggregazione e feste private, anche in vista della ricorrenza di Halloween" dichiara il sindaco Gianni Fogliato

Come indicato dalla mappa della Regione sull’andamento del contagio in Piemonte (ultimo aggiornamento 29/10 ore 18.30), sono 334 i domiciliati a Bra attualmente positivi al coronavirus.

Come specificato sul portale, l’indicatore “attualmente positivi” è ancora calcolato con le regole antecedenti la nuova normativa: ad oggi dunque una ventina di soggetti domiciliati a Bra sono già stati dichiarati guariti dall’Asl ma risultano ancora registrati a sistema tra i positivi.

La situazione rimane seria, il virus corre veloce e, un po’ ovunque nella nostra regione, gli ospedali sono in sofferenza – ricorda il sindaco Gianni Fogliato -. E’ quantomai importante il rispetto delle regole e delle misure di prevenzione, oltre all’osservanza delle distanze di sicurezza e all’uso della mascherina. Chiedo a tutti di limitare gli spostamenti non indispensabili e di rinunciare a momenti di aggregazione e feste private, anche in vista della ricorrenza di Halloween. Feste e aggregazioni già peraltro proibite negli spazi pubblici da ordinanza comunale, con divieto ribadito nei giorni scorsi dalla normativa nazionale”.

Si ricorda che sul territorio di Bra è in vigore l’ordinanza sindacale n. 223/2020, che introduce ulteriori misure a tutela della salute pubblica, visto l’andamento epidemiologico in città. In particolare, il provvedimento regolamenta la vendita di alimenti e bevande tramite distributori automatici su suolo pubblico (attivi fino alle 18, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze), sospende gli eventi, le competizioni e gli allenamenti degli sport di squadra al chiuso, anche se riconosciuti di interesse nazionale, nei settori professionistici e dilettantistici, e prevede la chiusura dell’ecocentro di corso Monviso nella giornata di sabato 31 ottobre. L’ordinanza è in vigore fino al 24 novembre 2020 compreso. Dove non diversamente specificato, restano valide le misure previste dai Decreti ministeriali e dalle ordinanze della Regione. Il mancato rispetto delle misure di contenimento comporta l’irrogazione di una sanzione amministrativa.

In occasione della festività di Ognissanti, fino al 4 novembre i tre cimiteri cittadini saranno aperti con orario prolungato 8-18, per permettere ai cittadini la tradizionale commemorazione dei propri cari defunti, ma con alcuni accorgimenti per una maggiore sicurezza e tutela della salute pubblica. Da oggi e fino a lunedì 2 novembre gli ingressi saranno presidiati da volontari per regolare i flussi in entrata e uscita, controllare il corretto uso dei dispositivi di protezione individuale ed evitare che si creino assembramenti all’interno e all’esterno dei cimiteri. Si potrà accedere solo utilizzando la mascherina nel modo corretto, coprendo bocca e naso, e igienizzandosi le mani attraverso il disinfettante che sarà reso disponibile all’ingresso. All’interno dei cimiteri si dovrà mantenere la distanza di sicurezza di almeno un metro ed evitare di creare assembramenti.

Ringrazio i volontari dell’Associazione Radioamatori Italiana, sede di Bra, del CB Club Albese, del Corpo Antincendi Boschivi sezione di Bra, dell’associazione Nazionale Carabinieri PC, distaccamento di Bra e del Gruppo civico Volontari di Protezione civile per l’importante supporto – commenta il sindaco Gianni Fogliato -. Invito i visitatori a trattenersi nel cimitero solo il tempo strettamente necessario alla commemorazione dei propri defunti e a seguire le indicazioni dei volontari, per una visita in sicurezza”.