Andrea Corsaro, presidente ANCI Piemonte: “Scontri di Torino inaccettabili”

"Viviamo un momento di crisi evidente, particolarmente delicato e impegnativo, ma il senso di responsabilità dei piemontesi è sempre stato riconosciuto da tutti. Andiamo avanti uniti e coesi"

Andrea Corsaro, presidente di ANCI Piemonte e sindaco di Vercelli, è intervenuto in queste ore sugli scontri andati in scena nelle scorse ore a Torino.

Andrea Corsaro ANCI PiemonteAndrea Corsaro

“Viviamo un momento di crisi evidente, particolarmente delicato e impegnativo, ma le proteste torinesi non possono essere accettate nei nostri territori – ha commentato –. Il senso di responsabilità dei piemontesi è sempre stato riconosciuto da tutti. Andiamo avanti insieme in modo uniforme e omogeneo, soprattutto noi primi cittadini, per assicurare tutte le forme di sostegno e tutti i possibili aiuti”.

Corsaro ha ricordato come numerosi esercizi si siano adeguati ai protocolli ministeriali per poter lavoro, affrontando investimenti importanti; nonostante ciò, tuttavia, ora vedono in pericolo le proprie attività, con una nuova chiusura all’orizzonte.

“Noi sindaci siamo uniti, cerchiamo di essere vicini ai nostri cittadini – ha chiosato –. Pensiamo però che queste misure così difficili e restrittive debbano essere comunque rispettate”.