Quantcast

Alluvione, Pietro Danna: “Dignità nostra gente non può continuare a sopperire a danni burocrazia”

Il consigliere provinciale: "Stiamo cercando di ripristinare la circolazione viaria in modo temporaneo, laddove possibile, in attesa di avviare la ristrutturazione"

Pietro Danna, consigliere della Provincia di Cuneo, ha effettuato un sopralluogo nella giornata di ieri nelle aree del Monregalese più flagellate dall’esondazione dei fiumi.

“Ieri mattina ho visitato, insieme all’assessore Regionale Marco Gabusi e al consigliere regionale Matteo Gagliasso, le zone del Cebano, della val Tanaro e della val Casotto più duramente colpite da questa ennesima alluvione – ha dichiarato -. So bene che la quantità di pioggia sommata al brevissimo arco temporale in cui è caduta ha creato una situazione che, lo spero, difficilmente si ripeterà. Non posso, però, esimermi dal rivendicare ancora una volta come solo la dignità della nostra gente sopperisca ai danni della burocrazia: mi riferisco alle tante difficoltà legate alla pulizia dei fiumi e dei torrenti, nonché al fatto che agli enti locali è reso molto difficoltoso attuare la necessaria manutenzione ordinaria”.

“Come Provincia – prosegue Danna –, i danni alla rete viaria sono ingenti, specie nel Monregalese e nel Cebano. Ringrazio di cuore, oltre tutti i volontari di protezione civile e le forze dell’ordine, i nostri cantonieri e i dipendenti del settore viabilità per il continuo lavoro di queste ore: stiamo cercando di ripristinare la circolazione viaria in modo temporaneo, laddove possibile, in attesa della conta totale dei danni patiti per poter organizzare la ricostruzione”.