Vicoforte si prepara alle votazioni: allestiti i seggi con le disposizioni anti-Covid foto

Sono stati creati un percorso d'accesso (con tre varchi distinti e separati) e uno di uscita dall'edificio scolastico e collocati numerosi cartelli che ricordano l'obbligo di indossare la mascherina, di mantenere la distanza interpersonale di almeno un metro e di evitare assembramenti

Il conto alla rovescia è ufficialmente giunto al termine: nelle giornate di domenica 20 e lunedì 21 settembre 2020 l’Italia intera sarà chiamata a recarsi alle urne per esprimere la propria opinione in merito al referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari.

Non solo: in alcune regioni si voterà anche il rinnovo della Giunta e del suo presidente, così come in molti Comuni i cittadini eleggeranno il loro nuovo sindaco. È il caso di Vicoforte, che vede in lizza per la fascia tricolore ben quattro candidati, menzionati in ordine sparso: Valter Roattino, Gian Pietro Gasco, Corrado Ganzinelli e Umberto Bonelli.

A tal proposito, presso le scuole del paese sono già state ultimate le operazioni di predisposizione dei seggi elettorali, quest’anno più severe e restrittive che mai, proprio a causa della pandemia di Coronavirus tuttora in corso.

Sono stati così creati un percorso d’accesso (con tre varchi distinti e separati per i tre seggi presenti nella città del Santuario) e uno d’uscita dall’edificio, al cui interno sarà consentito l’ingresso di una persona alla volta.

Numerosi i cartelli che ricordano l’obbligo di indossare la mascherina, di mantenere la distanza interpersonale di almeno un metro e di evitare assembramenti, vista e considerata l’eventualità di code fuori dalla struttura.