Saluzzo piange Federico Tozzi, titolare della libreria “Le Corti”: aveva 45 anni

Scomparso a causa di una malattia, contro la quale ha lottato con tenacia, il giovane viene ricordato con commozione dai suoi amici e clienti sui social network. Era anche fondatore della casa editrice che porta il suo nome

Sono ore di profondo cordoglio e di inenarrabile incredulità quelle che sta attraversando la città di Saluzzo, segnata dalla notizia della morte di Federico Tozzi, 45 anni, titolare della libreria “Le Corti” ed editore.

Una scomparsa giunta decisamente in maniera troppo prematura, a causa di una malattia contro la quale il giovane ha lottato, aggrappandosi alla sua voglia di vivere e al suo sconfinato amore per i libri, la letteratura, la lettura, manifestatosi anche attraverso svariate partecipazioni all’appuntamento clou per antonomasia per tutti gli appassionati del settore: il Salone del Libro di Torino.

Una vera e propria passione che l’aveva indotto a fondare una casa editrice, la Federico Tozzi editore, con la quale aveva tradotto diversi testi.

Tantissimi i messaggi che stanno comparendo in questi minuti sulla sua pagina Facebook. C’è, ad esempio, chi scrive: Ciao Fede, mi mancherai tanto. So che ti ritroverò in ogni libro davvero importante, dove il Sogno non può interrompersi e rinnova il suo seme di conoscenza e libertà. Non manca, inoltre, chi lo ricorda sul posto di lavoro: “Entrando nel tuo negozio non si trovavano solo libri… Ad accogliermi c’erano sempre un sorriso e una parola gentile! Porterò sempre con me tutte le risate e le mille ricette che ci scambiavamo… Eri e sarai per sempre una persona speciale… Riposa in pace, Fede”.

Infine, il messaggio che fa, di fatto, da chiosa al dolore di queste giornate: “Addio Federico, il libro per consolarci lo devono ancora pubblicare, vero?”.