Priero esulta: 50mila euro dalla Fondazione CRC per il completamento del restauro della torre medievale

Il sindaco, Alessandro Ingaria: "Un'erogazione che rende fiera tutta l'amministrazione comunale e che costituisce, di fatto, un premio per l'impegno e la passione del Comune e dei suoi funzionari"

“È con grande gioia che vi comunichiamo l’assegnazione di un contributo di 50mila euro al nostro Comune, deliberato da parte della Fondazione CRC nell’ambito del Bando Patrimonio Culturale 2020. Una deliberazione che rende fiera tutta la amministrazione comunale e il suo staff, vista la partecipazione di altri enti con progetti prestigiosi”.

Con queste parole il sindaco di Priero, Alessandro Ingaria, ha annunciato sulla pagina Facebook ufficiale dell’ente che amministra l’erogazione di una cospicua somma da parte della Fondazione CRC, che si rivelerà fondamentale per portare a compimento il progetto al quale da tempo l’intero comparto amministrativo sta lavorando: il completamento del restauro della torre medievale.

“Un risultato – ha aggiunto Ingaria – che rappresenta anche un premio per l’impegno e la passione del Comune e dei suoi funzionari. La torre medievale di Priero potrà accogliere un museo innovativo con il contributo di artisti internazionali, divenendo volano per lo sviluppo socio-economico di Priero. Sognare costa tanta fatica e pazienza, ma i sogni ci mantengono in vita”.

Ricordiamo che nei giorni scorsi, proprio sulle colonne di Cuneo24, vi abbiamo svelato i primi dettagli relativi all’area museale che sorgerà all’interno della torre di Priero e che sarà prevalentemente imperniata su una duplice esperienza: sensoriale e multimediale.