<-- fb verification -->

Niente Prato Nevoso: ecco il bando dell’Asl Cn1 per ricollocare in provincia i 40 migranti positivi

La Regione Piemonte non fa retromarcia: si cerca una soluzione alternativa, preferibilmente sul territorio provinciale

I 40 migranti positivi al Coronavirus che avrebbero dovuto, secondo gli accordi originari, raggiungere quest’oggi un albergo sito nella località alpina di Prato Nevoso, saranno ricollocati in altre strutture per mezzo di un bando pubblicato dall’Asl Cn1 sul suo portale.

Il documento, come si legge sul sito internet dell’azienda sanitaria locale, “è finalizzato ad acquisire la manifestazione di interesse da parte di operatori/soggetti per la messa a disposizione in locazione di strutture alberghiere collocate prioritariamente nella provincia di Cuneo e comunque in località che non siano ad alta vocazione turistica e che siano ubicate in posizione preferibilmente isolata, al di fuori di centri abitati”.

Il bando rimarrà presente sul sito dell’Asl Cn1 per un periodo di 7 giorni decorrenti da quello successivo alla data di pubblicazione, ergo sino all’8 settembre: c’è una settimana di tempo, dunque, per candidarsi.

I migranti positivi dovranno essere ospitati per un arco di tempo indicativo di 90 giorni, con opzione di rinnovo o di proroga per ulteriori periodi di 30 giorni. L’architettura della struttura dovrà assolutamente consentire la separazione tra le camere da destinare a soggetti positivi e quelle per soggetti venuti in contatto con soggetti positivi che dovranno, pertanto, essere ubicate in settori separati o su piani diversi.