L’Unitre di Bra riapre i corsi

“Mercoledì 14 ottobre festeggeremo l’inizio del 38° anno accademico tutti insieme per tornare ad incontrarci a crescere insieme e a continuare a fare la differenza nel panorama culturale e sociale cittadino coinvolgendo sempre più persone, over 60 e non” : questo è l’invito del presidente dell’Arci Bra Uni-tre Fabrizio Giuggia

La popolazione over 60 è stata pesantemente colpita dal Covid-19: né è stata la principale vittima e ha subito le forme più restrittive di isolamento sociale. Ora cautamente si deve ricominciare con tutte le attività sociali e culturali per tornare ad incontrarci.

Noi da MERCOLEDI’ 14 OTTOBRE inauguriamo un nuovo anno dell’Università della Terza Età: quegli immancabili appuntamenti con la cultura, l’arte e l’attualità che tutti gli anni coinvolgono più di duecento persone tra docenti, volontari e …studenti.

L’amministrazione comunale di Bra ha dimostrato una grande sensibilità e attenzione nei confronti degli over 60 e della nostra iniziativa culturale e ci ha messo a disposizione una splendida sede adeguatamente ampia nel rispetto delle norme sul distanziamento sociale previste per fronteggiare l’emergenza epidemiologica. Quindi avremo una nuova sede, tutta nostra, dove poter continuare a seguire le lezioni tutti i mercoledì e venerdì dalle 15 alle 17, si tratta dell’AUDITORIUM “G.ARPINO” di Largo della Resistenza.

“Mercoledì 14 ottobre festeggeremo l’inizio del 38° anno accademico tutti insieme per tornare ad incontrarci a crescere insieme e a continuare a fare la differenza nel panorama culturale e sociale cittadino coinvolgendo sempre più persone, over 60 e non” : questo è l’invito del presidente dell’Arci Bra Uni-tre Fabrizio Giuggia che ringrazia sia tutti i docenti- volontari che regalano le loro conoscenze e la loro professionalità per rendere sempre unica, interessante e divertente la nostra Uni-tre.

Ricordiamo che il nuovo anno accademico dell’Uni-tre di Bra propone un programma ricchissimo e variegato per soddisfare gusti ed esigenze di tutti coloro che vogliono coltivare la propria cultura. In primo luogo verranno mantenuti i due incontri settimanali di due ore ciascuno (dalle 15.00 alle 17.00) il mercoledì e il venerdì in cui saranno trattati temi di attualità e di cultura generale. Inoltre sarà possibile frequentare numerosi laboratori pomeridiani nei seguenti giorni: lunedì, martedì e giovedì. Tra i laboratori che verranno proposti ci saranno: corsi di lingue, corsi di pittura, corsi di alimentazione, di teatro, di computer, di yoga. Inoltre verranno organizzate delle gite per visitare mostre e musei o partecipare a sagre e fiere. Dalle lingue alla pittura, dalla storia all’informatica: per gli studenti dai capelli bianchi, ma anche per i curiosi di ogni età desiderosi di ampliare le proprie conoscenze, l’offerta formativa è davvero sconfinata e i docenti, tutti volontari, sono tutti estremamente qualificati: professori, insegnanti o professionisti.

L’Università della Terza Età è aperta a tutti, senza limiti minimi o massimi di età, e non è necessario il possesso di alcun titolo di studio. Per partecipare ai corsi dell’Uni.tre è necessario iscriversi e versare una quota associativa di 45€.

E’ un invito a ricordare che si è giovani sempre, anche e soprattutto nell’età pensionabile perché è proprio in questo periodo che il maggior tempo libero permette di coltivare interessi lasciati prima da parte.

Ogni iscritto è libero di frequentare qualsiasi lezione, laboratorio o altre attività anche secondo i propri interessi e attitudini.

L‘INAUGURAZIONE dell’Università Popolare e della Terza Età si svolgerà

MERCOLEDI’ 14 OTTOBRE dalle ore 15 alle ore 17

con gli artisti della FONDAZIONE FOSSANO MUSICA

presso l’AUDITORIUM Giovanni Arpino – Largo della resistenza

Passate in sede Arci Bra a ritirare il programma o scaricatelo dal sito www.arcibra.it

Per informazioni ed iscrizioni: Arci Bra Uni.tre, Via Audisio, 5 – Bra – Tel. 0172/245901-431281 – www.arcibra.it