Lagnasco, tutto pronto alla Primaria per l’avvio del nuovo anno scolastico

"Tornare a scuola con le necessarie precauzioni è un modo per riprendere la normalità" ha dichiarato il sindaco Roberto Dalmazzo

Lagnasco. Dopo oltre sei mesi e mezzo riapre i battenti anche a Lagnasco, lunedì 14 settembre, la Scuola Primaria. Negli ultimi mesi, il continuo confronto e la sinergia tra l’Amministrazione Comunale e l’Istituto Comprensivo “Leonardo da Vinci” di Verzuolo, con la dirigente Enrica Vincenti, il Responsabile per la Sicurezza e le insegnanti del plesso lagnaschese, hanno consentito di avvicinarsi alla fatidica data di riapertura senza l’apprensione di non essere pronti al rispetto delle Linee Guida e degli aggiornamenti sulle normative anti-covid di Ministero e Regione.

Sono 62 i bambini lagnaschesi che frequenteranno il plesso nell’anno scolastico 2020/2021: non sono state necessarie modifiche strutturali agli ambienti in quanto l’ampiezza delle aule è sufficiente ad ospitare le singole classi; è stata unicamente installata un’inferriata ad una finestra al primo piano per permettere l’areazione dei locali in sicurezza per i piccoli fruitori. I banchi singoli, messi a debita distanza, permetteranno di rispettare la normativa sul distanziamento anti Covid. Gli ingressi degli alunni saranno scaglionati e suddivisi tra i due diversi accessi (da piazza Umberto I e dal cortile) secondo le disposizioni date con le comunicazioni alle famiglie, i percorsi interni saranno definiti e non saranno utilizzate le aule ad uso promiscuo, come il laboratorio di informatica e l’aula di musica.

Secondo le disposizioni regionali, almeno fino al prossimo 7 ottobre, sarà rilevata la temperatura degli alunni all’ingresso; a tutti sarà consegnata una mascherina chirurgica fornita dal Ministero.

Dopo un periodo complicato e difficile, in cui anche i nostri bambini e ragazzi hanno subito un forte disagio e molte difficoltà, tornare a scuola con le necessarie precauzioni è un modo per riprendere la normalità. Mai come quest’anno i nostri bambini hanno voglia di tornare in classe, rivedere i propri compagni e le maestre, non davanti ad un monitor, ma come presenza fisica. A nome mio e di tutta l’amministrazione comunale auguro di cuore a tutti gli alunni, alle loro famiglie ed alle insegnanti, un buon anno scolastico!” è l’augurio del sindaco Roberto Dalmazzo.

Considerando l’oggettiva difficoltà logistica e le complicazioni burocratiche a reperire un locale idoneo ad ospitare il seggio elettorale per il Referendum di domenica 20 e lunedì 21 settembre, le lezioni in aula saranno sospese lunedì 21. Il seggio sarà eccezionalmente allestito nell’aula solitamente utilizzata per il refettorio, per permettere ingresso ed uscita differenziati; ultimate le operazioni elettorali, i locali saranno risistemati e sanificati da un’apposita ditta incaricata dal Comune già nella serata di lunedì per permettere il regolare ritorno a scuola martedì 22.

Per quanto riguarda gli alunni che frequentano le scuole medie e superiori a Saluzzo, da lunedì 14 settembre sarà regolarmente operativo il servizio di trasporto alunni con il consueto orario e le fermate dei bus confermate in via Roma e via Saluzzo.