Quantcast

Il buschese Eros Pessina: “Maggiori risorse alla viabilità locale”

In qualità di vicepresidente di Aises si richiede un’attenzione particolare legata all’entrata in vigore dal 1° gennaio 2021 del D.Lgs 35/11 riguardante le ispezioni ministeriali anche sulle tratte di strade locali

Maggiori risorse alla viabilità. E’ questa la richiesta di Eros Pessina, imprenditore, Vicepresidente Aises (Associazione Italiana Segnaletica e Sicurezza) con sede in Roma, nonché Coordinatore UNI e Componente del Comitato di Indirizzo e Garanzia di ACCREDIA.

La Ministra De Micheli, in videoconferenza con Aises e Finco, ha promesso un’ampia dotazione per le infrastrutture e messa a norma delle dotazioni di sicurezza della viabilità locale italiana. Aises del canto suo ha anche richiesto un’attenzione particolare legata all’entrata in vigore dal 1° gennaio 2021 del D.Lgs 35/11 riguardante le ispezioni ministeriali anche sulle tratte di strade locali.

Pessina sta conducendo una battaglia, insieme alla Presidente Gherardi, al fine di sensibilizzare il MIT alla necessità di predisporre un’ampia disponibilità economica per mettere a norma le infrastrutture e le dotazioni di sicurezza sulla viabilità locale di tutta Italia.

La preoccupazione del vicepresidente è un rinvio della normativa riguardante le ispezioni sulla viabilità locale, per questo Aises ha sollecitato il Ministero su tale problematica.

Oltre alla sua attività istituzionale in Aises e Accredia, il buschese sta lavorando in UNI come Coordinatore per realizzare una nuova norma tecnica relativa ai capitolati sulla segnaletica stradale.