Ferrovia del Tanaro, grande successo per il treno storico dedicato all’outdoor foto

L'ennesima conferma è arrivata in data odierna e in alta valle si sogna il ripristino della tratta per fini non soltanto turistici: la petizione è sottoscrivibile online

Una magia che si rinnova. Un fascino ancestrale reiterato e che non tedia. Un’eccezione che ci si augura in valle possa diventare la normalità. Perché i binari della Ferrovia del Tanaro non possono continuare a giacere abbandonati, salvo essere riscoperti di tanto in tanto meramente in chiave turistica. Perché quei binari hanno fatto la storia, perché quei binari sono la storia. E anche in questa nuvolosa domenica di fine estate se ne è avuta ulteriore conferma.

Oggi, infatti, sono ripresi i viaggi in treno storico con partenza da Torino Porta Nuova e arrivo presso la stazione di Ormea, dove sono giunti numerosi passeggeri, armati di mascherina e pronti a vivere l’esperienza “Outdoor in valle Tanaro”, dedicata a tutti gli appassionati di un territorio incastonato fra i monti a pochi passi dal confine con la Liguria.

Un esordio con il botto, che vivrà ulteriori momenti analoghi domenica 4 e 11 ottobre, sino a giungere al gran finale di martedì 8 dicembre, quando la locomotiva a vapore renderà ancor più suggestiva l’atmosfera natalizia.

Intanto, i residenti dell’alta valle Tanaro sognano un ritorno al passato, con annesso ripristino delle corse quotidiane sulla tratta per pendolari e studenti: a tal proposito, è tornata in auge sul web una petizione, sottoscrivibile gratuitamente da chiunque cliccando qui.