Ciaburro sui monopattini: “regole certe per i ‘nuovi raiders dei marciapiedi e del contromano'”

La deputata cuneese di Fratelli d'Italia attacca il comportamento dell'esecutivo: "Siamo nell’ennesimo caso nel quale questo governo ci obbliga a rincorrere i problemi anziché anticiparli come una 'buona politica' dovrebbe saper fare"

Scrive Monica Ciaburro, deputato cuneese di Fratelli d’Italia.

Le notizie di svariati incidenti avvenuti in diverse città italiane tra monopattini e autovetture altro non è se non l’ennesima dimostrazione di un governo che non sa tenere conto delle conseguenze dei propri atti.

Così come per il Superbonus 110, ove ogni giorno l’Agenzia delle Entrate confonde sempre più le idee ai cittadini, così ci troviamo con una quasi totale deregolamentazione del codice della strada.

Un Codice che aggiunge regole e sanzioni ad automobilisti e motociclisti ma che non è stato in grado di dare regolamentazioni certe per i nuovi “raiders dei marciapiedi e del contromano”.

Siamo nell’ennesimo caso nel quale questo governo ci obbliga a rincorrere i problemi anziché anticiparli come una “buona politica“ dovrebbe saper fare.